Record: Porsche Taycan Turbo vs Tesla Model S al Nurburgring
RECORD AL NÜRBURGRING

Porsche vs Tesla al Nurburgring: il record è una telenovela


Avatar di Claudio Todeschini , il 04/10/19

2 anni fa - Porsche spiega perché al Ring non ha portato una Taycan Turbo S

Porsche spiega perché per il record al Nurburgring ha portato la Taycan Turbo e non la più potente Taycan Turbo S. E Tesla...

GUERRA SUL FILO DEI SECONDI Non sembra aver fine la diatriba a distanza tra Porsche e Tesla per il discusso record sul giro tra le curve e gli alberi del Nürburgring-Nordschleife. Quest’oggi la casa di Stoccarda ha spiegato perché ha deciso di schierare la Taycan Turbo, e non la più performante Taycan Turbo S, perdendo il primo round nello scontro a distanza contro la Tesla Model S.

NELLE PUNTATE PRECEDENTI Lo scorso 2 agosto Porsche ha portato sul celebre circuito tedesco del Nürburgring la Taycan S, registrando un tempo record di 7’42”, il più basso mai ottenuto per una vettura elettrica omologata per la circolazione stradale. Con una mossa a sorpresa, e non del tutto comprensibile, Tesla si è presentata al via qualche giorno dopo con una versione modificata della sua Model S, con tre motori elettrici al posto dei soliti due e altre modifiche aerodinamiche. Il tempo non è stato registrato durante una sessione ufficiale, ma è risultato di una ventina di secondi più veloce di quello di Porsche. Rimangono ancora piuttosto oscure le motivazioni che hanno spinto la casa di Elon Musk a portare avanti questa impresa: forse per sperimentare soluzioni che vedremo sui prossimi modelli? Al momento non è dato saperlo.

VEDI ANCHE



La Tesla Model S era guidata da NIco Rosberg? La Tesla Model S era guidata da NIco Rosberg?

TAYCAN TURBO S NEL GARAGE Nel frattempo in tanti si sono chiesti come mai Porsche non sia tornata in pista con una Taycan Turbo S, il modello più performante. La risposta, per voce del Product Manager di Taycan Lukas Kramer, è in realtà molto più semplice di quanto si potesse immaginare: la Taycan Turbo aveva appena terminato un test drive di 24 ore e per Porsche era assolutamente importante che la macchina fosse in grado di compiere anche l’impresa del Nordschleife. I meccanici non sono intervenuti su nulla, ma si sono limitati a cambiare le gomme.

PROSSIMAMENTE Inevitabilmente, almeno secondo Kramer, la Turbo S avrebbe staccato un tempo migliore. A questo punto, svelato il retroscena sulla scelta di Porsche, resta da capire chi farà la prossima mossa: sarà la casa di Stoccarda a scendere in pista con la Taycan Turbo S, oppure Tesla con una Model S non modificata, in una sessione ufficiale?
 


Pubblicato da Claudio Todeschini, 04/10/2019
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox