Pubblicato il 28/05/21

SEMPRE PIÙ GREEN Si arricchisce la gamma di veicoli commerciali di Peugeot, il secondo marchio di Stellantis - dopo Opel con il suo Vivaro H2 - a proporre una soluzione a celle di combustibile di idrogeno plug-in. Dopo le versioni con motore termico e quelle esclusivamente elettriche, il furgone Expert sarà disponibile - inizialmente in Francia e Germania - anche con la tecnologia fuel cell. 

Peugeot e-Expert Hydrogen: a idrogeno, ma plug-in

COME FUNZIONA Anche sui veicoli a idrogeno il motore è elettrico: diversamente dalle batterie vere e proprie delle auto, nelle auto fuel cell l’energia viene prodotta dalla reazione chimica tra idrogeno e ossigeno, con la produzione di acqua come scarto dell’intero processo. La cella a combustibile non immagazzina quindi corrente come nelle batterie delle BEV tradizionali, ma genera direttamente l’energia necessaria al movimento del veicolo. 

Peugeot e-Expert Hydrogen: la tecnologia sotto il pianale

I DUE ESTREMI La tecnologia fuel cell può essere realizzata in modi e con configurazioni differenti, con due approcci opposti. Il primo prevede un sistema completo fuel cell in cui la cella (di grandi dimensioni) è la fonte principale di propulsione, ed è tipicamente affiancata da una piccola batteria di supporto. All’altro estremo c’è la configurazione range extender, con una batteria tradizionale che alimenta il motore elettrico, e una cella a combustibile di dimensioni minori che ricarica la batteria principale, aumentando così l’autonomia complessiva. Quando la batteria è scarica, la cella a combustibile non è però in grado di far andare il motore.

Peugeot e-Expert Hydrogen: la gamma di furgoni Expert di Peugeot

SOLUZIONE IBRIDA La soluzione di Stellantis si pone a metà tra le due configurazioni viste sopra. La cella a combustibile è di dimensioni intermedie, e si occupa di far andare il motore elettrico. C’è poi una batteria di dimensioni medie, da 10,5 kWh, che aiuta la fuel cell laddove serve: nelle partenze, per coprire il primo miglio, nelle accelerazioni ecc. Questa batteria può essere ricaricata dalla normale corrente elettrica, e permette di muoversi senza usare idrogeno per una cinquantina di km.

Peugeot e-Expert Hydrogen: il bocchettone di ricarica

SOLUZIONE FURBA Quella studiata da Stellantis è una configurazione intelligente e versatile: i serbatoi dell’idrogeno sostituiscono le batterie agli ioni di litio dei veicoli elettrici, mentre la parte a batteria è quella dei modelli plug-in di Stellantis. In questo modo è stato possibile realizzare l’Expert a idrogeno (così come il Vivaro H2) senza modifiche strutturali ai modelli 100% elettrici della casa già in commercio, mantenendo le caratteristiche di volume di carico delle altre versioni. In attesa di un’omologazione ufficiale, Peugeot e-Expert è accreditato di un’autonomia complessiva di 400 km.

Peugeot e-Expert Hydrogen: invariata la capacità di carico

DOVE E QUANDO ARRIVA La produzione di Peugeot e-Expert Hydrogen avverà in Francia, a Valenciennes, con la trasformazione nel centro specializzato Stellantis a Rüsselsheim (Germania). Disponibile in due lunghezze (Standard e Long), con un volume di carico che può superare i 6 metri cubi e 1.100 kg di capacità, il furgone verrà messo in commercio inizialmente in Francia e Germania, con le consegne previste per la fine dell’anno. Ancora nessuna notizia di un possibile arrivo in Italia, dove al momento esiste una sola stazione di ricarica per le auto a idrogeno, in quel di Bolzano.


TAGS: idrogeno plug-in fuel cell Stellantis Peugeot e-Expert Hydrogen cella di combustibile