Prova su strada
Opel Combo Life 2018

Nuovo Opel Combo Life, fate
spazio al piacere di viaggiare

Capacità di carico, ma anche comfort e tecnologia. L'edizione civile del commerciale tedesco si guida (quasi) come una monovolume

1 24 0
Autore:
Lorenzo Centenari

TUTTA VITA Please, non chiamatelo "Van". Anche l'etichetta di veicolo da lavoro prestato all'uso civile gli calza stretta: dentro e fuori nuovo Opel Combo Life, il tasso di tecnologia è infatti ormai al livello delle più moderne automobili. Rispetto alla generazione precedente (Combo D, 2011), modello commerciale di derivazione Fiat, l'evoluzione è pressoché totale. Già, perché con l’ingresso di Opel nel Gruppo PSA, che del segmento dei Van B è leader assoluto, la quinta edizione di Opel Combo nasce sin dai primi schizzi come “passenger”, cioè in tutto e per tutto come vettura per trasporto persone.

PIATTO RICCO... Il settore delle multispazio vola: in Italia cresce del 26%, e sebbene la quota più ampia venga assorbita dai professionisti (ai quali Opel dedica Combo Van), Combo Life mira a fare breccia soprattutto nei cuori delle famiglie numerose. Come? Proponendo un’infinità di sistemi tecnologici di sicurezza e assistenza alla guida (19), due varianti di carrozzeria, una intelligenza di gestione dello spazio interno da monovolume fatta e finita.

A PROVA DI BEBÈ... Nuovo Opel Combo Life misura in lunghezza 4,40 metri in versione standard e 4,75 metri in edizione XL, alternativa dal passo che cresce a sua volta da 2,79 a 2,98 metri. Sia Combo Life taglia M, sia il fratello maggiore XL, a piacimento accolgono a bordo 5 o 7 posti a sedere. Particolare non trascurabile, la conformazione del divano posteriore (oltre alla suddivisione 60/40) esiste anche a tre comodi sedili singoli, ciascuno con attacchi Isofix.

...E DI TRASLOCO E già che ci siamo: capacità di carico di 597 litri, 850 litri sulla versione lunga. Combo Life può inoltre ospitare al proprio interno oggetti lunghi fino a 3,05 metri. Il maxi portellone posteriore è di forma perfettamente regolare, mentre la soglia di carico bassa agevola non poco lo stivaggio di bagagli, scatoloni e via dicendo. A richiesta, il lunotto apribile in modo indipendente risulta assai pratico per calare oggetti dall’alto. 

SUV WANNABE Si diceva del design, certamente più da automobile che non da Van commerciale: cofano alto con sbalzo limitato, calandra squadrata e griglia con inserti cromati. Per non parlare della classica firma luminosa a LED per le luci diurne, un lusso per un'auto del genere. Linee di fiancata a loro volta rocciose, passaruota bombati: che Combo Life "soffra" il successo dei Suv? Fuochino...

CACCIA AL TESORO Come da copione, gli spazi e l’ergonomia degli interni sono studiati appositamente per garantire massimo comfort e facilità di gestione. Complessivamente 28 i vani portaoggetti, enorme quello ricavato dal tunnel centrale: contiene fino a 2 bottiglie d’acqua da 1,5 litri. A sua volta, il tetto panoramico in vetro (optional) con "navata" centrale totalmente illuminata a LED nasconde una insospettabile pensilina. Anche dal soffitto del bagagliaio, Combo Life ricava un vero e proprio soppalco, accessibile sia dall’interno, sia sollevando il portellone dall'esterno: ideale per riporre, chennesò, un ombrello bagnato senza sgocciolare sui sedili. 

MAI PIÙ GRAFFI Sulla sicurezza, in casa Opel non si fanno sconti: di serie fin dal primo allestimento allerta collisione con rilevamento pedone, frenata automatica d’emergenza, rilevamento stanchezza guidatore e allerta mantenimento corsia. In più nuovo Opel Combo Life aggiunge al carrello la telecamera posteriore a 180° e lo speciale Flank Guard, 12 sensori che tappezzano tutto il perimetro della vettura, e così permettono manovre in assoluta sicurezza, senza tema di strusciate. Alla voce infotainment, nuovo Opel Combo Life 2018 risponde infine con un touch screen da 8 pollici (compatibile con Apple CarPlayAndroid Auto e MirrorLink) di tipo capacitivo: non avrete quindi bisogno di premere con forza lo schermo, basterà sfiorarlo. 

ALLA POMPA La gamma motori vede inizialmente 3 opzioni diesel e 2 a benzina. Il 1.5 turbodiesel viene declinato nelle potenze di 75 e 100 cv con cambio manuale a 5 marce e 130 cv con cambio manuale a 6 marce o automatico a 8 rapporti. Al contrario, il 1.2 turbo benzina da 110 cv (più avanti anche il 130 cv) viene gestito esclusivamente dal manuale a 6 marce. Per affrontare qualsiasi terreno è disponibile il sistema di gestione della trazione IntelliGrip, che si occupa di ripartire la coppia sugli assi in base ai fondi stradali percorsi, e uscire indenni da situazioni complicate come sabbia, fango o neve.

ALLA CASSA In configurazione Advance o Innovation, nuovo Opel Combo Life è già in vendita, prezzi a partire da 21.400 euro per la gamma a benzina e 25.900 euro in caso di motore diesel. 1.200 euro in più per la carrozzeria a passo lungo, 1.500 euro il sovrapprezzo invece per il cambio automatico a 8 marce. In fase di lancio, vale a dire fino a tutto ottobre 2018, Combo Life 1.2 Turbo è in promozione a partire da 16.900 euro.

ALLA GUIDA Volete sapere come va? Sotto la gallery, la risposta.

GUIDA PANORAMA La posizione di guida è alta e non certo sportiva, tuttavia la triangolazione con volante (abbastanza verticale) e pedaliera non fa rimpiangere di aver preferito Opel Combo a una multispazio di impostazione più tradizionale. Tutti i comandi sono a portata di mano, leva del cambio inclusa, inoltre la visibilità periferica (una volta tanto) è eccellente, sia grazie alla distanza da terra del nostro cono visivo, sia grazie a una finestratura ampia e ortogonale. Lo spazio di bordo? Che più di così non si può, tra l'altro eventuali ospiti godono anche di ben due porte scorrevoli, una per lato. 

SILENZIO IN OPEL Mi metto alla guida di Combo Life 1.5 Turbo Diesel, la versione con trasmissione manuale (a 5 marce). La tecnologia ha compiuto passi da gigante, e il disturbo acustico tipico dei vecchi quattro cilindri a gasolio è solo un lontano ricordo. L'auto parte in sordina, all'interno penetrano semmai alcuni fruscii aerodinamici, data una forma non esattamente modellata dalla galleria del vento. Poco male.

OTTIMA COMBO Sono a bordo del diesel di mezzeria, quello da 102 cv di potenza a 3.500 giri e 250 Nm di coppia a 1.750 rpm. Valori più che sufficienti a riprendere con brio in uscita da una rotatoria, o in percorrenza di una rampa di accesso autostradale. Finché il volante è dritto, tutto ok, anche di più. Stabile, ben ammortizzata, ben equipaggiata, la Opel per le famiglie prolifiche svolge mansioni da monovolume vera e propria. La dotazione digitale è poi talmente ricca e pratica (molto bene il display a sfioramento) da impegnare i passeggeri anche lungo viaggi internazionali.

COME CHIEDERLE DI PIÙ? Come la strada si attorciglia, chiaramente Combo Life mette a nudo alcuni limiti. Dovuti non tanto allo schema meccanico (la piattaforma EMP2 è garanzia di precisione), quanto alla sua altezza dal suolo e a una carreggiata non adatta a neutralizzare il rollio in fase di curve veloci. Sensazioni che in ogni caso possono influenzare la guida solamente a pieno carico: se si viaggia a vuoto, Combo sta in strada come una berlina, o quasi.

DIECI DECIMI Prima di rientrare alla base, provo a mettere in crisi i sistemi elettronici di assistenza alla guida. Ebbene, l'Opel Eye ha maturato esperienza sui Suv di famiglia, e anche quando chiamato a vigilare sulla marcia di Opel Combo si dimostra pienamente affidabile. Attento ai cartelli stradali il Traffic Sign Recognition, Solerte a riportarmi in traiettoria il Lane Keep Assist. E con l'Head up display, ogni informazione è sempre lì davanti a voi. Ops, cellulare scarico: vorrà dire che proverò anche la ricarica a induzione. Che funziona, eccome se funziona.


TAGS: opel van opel combo life opel combo opel psa

Intelligenza artificiale
Comandi al volante Peugeot

PSA-Soundhound: nuovi comandi vocali per Peugeot, Citroën, DS e Opel

1 0
Novità auto
Opel GT X Experimental concept

La concept svela il nuovo volto del brand tedesco sotto i francesi

2 0
Back To Top