Nuovi SUV Mazda CX-60 e CX-80. E il rotativo Wankel su MX-30
Anticipazioni

Mazda, a breve i SUV CX-60 e CX-80. E il rotativo Wankel su MX-30


Avatar di Dario Paolo Botta , il 07/10/21

1 settimana fa - Mazda in Europa con CX-60 e CX-80. Il Wankel come range extender su MX-30

I nuovi crossover medio-grandi di Hiroshima avranno powertrain elettrificati. Al debutto sulle giapponesi il plug-in hybrid

NUOVI ARRIVI Mazda amplierà la sua gamma SUV a partire dal 2022. Nei prossimi anni arriveranno in tutta Europa due nuovi modelli dalle dimensioni generose: Mazda CX-60 e Mazda CX-80. Allo stesso tempo, al di là dell’Atlantico - negli Stati Uniti e in altri mercati extraeuropei - verranno lanciati SUV di taglia ancor più grande: CX-70, CX-90 e la CX-50. Quest’ultima però sarà realizzata su una piattaforma modulare decisamente più piccola.

Mazda: arrivano in Europa nuovi SUV Mazda: arrivano in Europa nuovi SUV

VEDI ANCHE



ELETTRIFICAZIONE Mazda CX-60 e Mazda CX-80 sono destinate ad aumentare la penetrazione del marchio giapponese nel segmento dei crossover. I nuovi modelli adotteranno la tecnologia Skyactiv (qui il nostro approfondimento su Skyactiv-X) e saranno equipaggiati con sistemi propulsivi innovativi ed efficienti. Dotate rispettivamente di due e di tre file di sedili, le CX-60 e CX-80 saranno le prime vetture di Hiroshima spinte da powertrain ibridi plug-in: con motori 4 cilindri in linea benzina abbinati a un’unità motrice elettrica. Contestualmente verranno introdotti in Europa anche il propulsore Skyactiv-X sei cilindri in linea di ultima generazione e il Diesel Skyactiv-D. Entrambi monteranno un sistema ibrido mild-hybrid 48 V.

Mazda MX-30 in carica Mazda MX-30 in carica

IL RITORNO DEL WANKEL Inoltre, a partire dalla prima metà del 2022, sarà introdotta una nuova versione del SUV coupé elettrico MX-30 (qui la nostra prova). Come già annunciato, il crossover a zero emissioni di Hiroshima potrà contare sul supporto del celebre motore rotativo Wankel, che fungerà da generatore ausiliario di energia elettrica. Una soluzione che permetterà di estendere l’autonomia complessiva dell’auto. Una scelta che ricade all’interno di una strategia di ampio respiro, che culminerà (a partire dal 2025) con il debutto di una nuova piattaforma specifica per i veicoli elettrici. Con l’introduzione di nuovi modelli a zero emissioni, Mazda prevede di raggiungere la piena elettrificazione della sua gamma entro il 2030.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 07/10/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox