Autore:
Marco Rocca
Pubblicato il 19/12/2018 ore 10:47
LA FILOSOFIA Può sembrare strano ma a proposito di auto, anzi di sportive a voler essere precisi, vale la regola del "less is more". Del resto parlando di sportive e non di camper,  il piacere di guida deve essere il fattore preponderante. Ecco perché tanto più vuoi godere tra le curve, tanto più dovrai rinunciare a tutte quelle cose che non contribuiscono a migliorare le prestazioni. 
 
COME LA CARRERA Porsche aveva già proposto recentemente qualcosa di simile sulla 911 Carrera T, ora è la volta delle nuova 718 Boxster e Cayman T. I cambiamenti più grandi sono all'interno dove, anche in questo caso, manca dalla plancia il grande schermo del sistema infotainment. Al suo posto una bella mensolina dove riporre il cellulare. 
 
CORSAIOLA Le maniglie sono state rimpiazzate da sottili striscioline di nylon, proprio come sulla auto da corsa. I sedili, volendo, possono essere a guscio in carbonio. Di serie c'è un bel cambio manuale a 6 marce che regala scariche di endorfina ad ogni innesto. L'assetto è ribassato di 20 mm rispetto a quello dei modelli standard grazie al Porsche Active Suspension Management o PASM di serie per la prima volta con il 2.0 litri. Ci sono anche i supporti motore attivi e un bel differenziale posteriore autobloccante.
 
QUI MOTORE A proposito di motore, sia per la Boxster sia per la Cayman T non ci sono cambiamenti rispetto alla versioni standard. A listino è disponibile solo il 2.0 litri da 300 cavalli tondi tondi per 280 Nm di coppia erogati dal 4 cilindri boxer turbo. Per questo i tempi sullo scatto 0-100 rimangono gli stessi: 5,1 secondi col manuale, 4,7 secondi con il PDK per una velocità massima prossima ai 280 orari. 
 
COME LE RICONOSCO All'esterno la nuove T si riconoscono per l’aspetto più sportivo grazie ai cerchi in lega da 20 pollici verniciati in grigio titanio lucido, ai gusci degli specchietti grigio agata e ai loghi laterali "718 Boxster T" o "718 Cayman T". Ad allietare l'udito, come ogni sportiva è chiamata a fare, c’è lo scarico sportivo centrale con doppi terminali di scarico cromati neri dal sound roco e scoppiettante. 
 
SI RISPARMIA Variegata la palette di colori per la carrozzeria: nero, rosso indiano, giallo corse e bianco, oltre i metallizzati Carrara White, Deep Black e GT Silver e i colori speciali Lava Orange e Miami Blue che io trovo stupendo. Tra l'altro Porsche fa sapere che con l’equipaggiamento T c'è un vantaggio del 5-10% rispetto ad un modello base con lo stesso equipaggiamento.
 
 
 
 
 
 
 

TAGS: porsche porsche 718 cayman t Porsche 718 Boxster T