DIESEL POWER Ad ogni Golf ad alte prestazioni, la sua letterina magica. Oltre che di nuova GTI, turbo benzina senza compromessi, il Salone di Ginevra sarà il palcoscenico anche di nuova GTD, il diesel da coppia e potenza sciogli-asfalto. Volkswagen al momento glissa su cavalleria e forza motrice, tuttavia quel file sfuggito alla custodia degli 007 deutsche confessa in anteprima come nuova Golf GTD sprigioni la bellezza di 147 kW. Rapida conversione in cavalli vapore: la calcolatrice dà 200 cv tondi tondi. Boom.

COSCIENZA PULITA L'ultima espressione di una dinastia di Golf sportive a carburante diesel (prima in assoluto fu la GTD del 1982) è dunque anche la più performante della sua quasi quarantennale storia. Veloce, ma pulito, il 4 cilindri 2.0 TDI che si contorcerà sotto il suo cofano: a Wolfsburg si sbilanciano, il 2 litri diesel di Golf GTD sarà tra i più efficienti al mondo, con scorie di CO2 e di NOx mai così povere. Merito a quanto pare del nuovo sistema di doppia iniezione di AdBlue, alla faccia di chi al diesel vuole male.

DIGITAL GOLF L'immagine diffusa da Volkswagen mostra solo un piccolo particolare del frontale: griglia a nido d'ape che dilaga fino ad annegare i fendinebbia romboidali a LED, il logo GTD incollato ai bordi di una striscia luminosa che attraversa la calandra da un faretto all'altro. Dulcis in fundo, la criptica didascalia del teaser sembra anticipare anche che il pulsante di avviamento e spegnimento del motore sarà totalmente digitale e non più fisico. Appuntamento al Palexpo per tutte le info tecniche: velocità, accelerazione, medie di consumo, e andando dritti al sodo, il prezzo


TAGS: volkswagen volkswagen golf 8 volkswagen golf gtd 2020