Pubblicato il 09/12/2019 ore 18:47

SARAI MIA Mettiamo che di nuova Golf abbiate già letto la prova (clicca qui per il nostro primo test drive), o che abbiate già guardato il video (qui). Mettiamo ora che l'auto vi abbia convinto, e che il dilemma non sia più tra ordinarne una oppure no, bensì quale versione di Golf 8 mettersi in garage. Le prenotazioni sono in fase di apertura (consegne a partire da marzo 2020), non resta che fare due conti e battezzare l'edizione congruente alle necessità del caso. L'offerta è vasta sin dal lancio, orientarsi nel listino chiede un briciolo di infarinatura. Vi accompagniamo volentieri in una mini-guida pratica all'acquisto.

Volkswagen Golf 8, solo in configurazione 5 porte

O COSÌ, O COSÌ Tanto per sgombrare il campo da eventuali equivoci. Volkswagen Golf generazione numero 8 esiste solo in carrozzeria 5 porte. Niente Golf 3 porte, niente Golf Variant (povere wagon, che brutta fine...). Inizialmente, nuova Golf adotterà inoltre esclusivamente la trazione anteriore: versioni 4Motion in scaletta per il 2020 inoltrato. 

METRO ALLA MANO Breve ripasso di misure esterne e interne. Volkswagen Golf 2020 è lunga 4,28 metri, larga 1,79 metri, alta 1,46 metri. In sostanza, rispetto a Golf 7 la lunghezza cresce di 2 cm, la larghezza resta invariata, l'altezza cala di 3 cm. Se insomma nel box sta comoda la vostra odierna Golf, non avrà problemi di spazio nemmeno l'erede. Il bagagliaio? Identico a prima, 380 litri di capacità di carico, 1.237 litri abbattendo gli schienali dei sedili posteriori. Volumi in linea col segmento C delle berline.

Volkswagen Golf 8, bagagliaio da 380 litri

MOTORI Le alternative (in attesa delle successive introduzioni) sono complessivamente cinque. Si parte da Golf 1.0 TSI 110 cv, turbo benzina 3 cilindri adatto a brevi percorrenze annue, si prosegue col 4 cilindri 1.5 TSI 130 cv, motore più potente e più ricco di coppia, attrezzato anche per l'uso autostradale. Il 1.5 turbo è disponibile anche in salsa mild hybrid 48 Volt (1.5 eTSI 150 cv), lo step più soffice di elettrificazione: un motorino elettrico supplementare potenzia le funzioni dell'alternatore classico, aggiunge un pizzico di cavalleria al sistema, inoltre riduce i carichi di lavoro del motore a combustione, quindi parzializza leggermente anche i consumi. Costa un po' di più, ma se si macina molto extraurbano... Dai benzina ai diesel: il 2.0 TDI 115 cv per il massimo dell'efficienza, 2.0 TDI 150 cv per maggiore sprint e allungo. Il metano? Ancora no, da metà 2020. Idem per la plug-in hybrid. Golf elettrica, infine, non in agenda.

TRASMISSIONI La scelta è tra il cambio manuale a 6 rapporti e l'automatico doppia frizione DSG a 7 rapporti, tuttavia ogni motorizzazione è associata ad una sola delle due opzioni. Cambio DSG disponibile al momento solo per 1.5 eTSI e 2.0 TDI 150 cv

Volkswagen Golf 8, il nuovo comando del cambio automatico

ALLESTIMENTI/1 Si è fatto un gran parlare degli interni, e in effetti l'abitacolo di nuova Golf è un esercizio delizioso di tecnologia e di soluzioni digitali. Ma è tutto di serie? Ni. L'equipaggiamento base ""Life" include ad esempio il quadro strumenti virtuale (Innovision Cockpit), ma non il software di navigazione. Incernierato a sbalzo al centro della plancia c'è il display da 10,25 pollici, ma le funzioni sono limitate a radio, trip computer e connettività Apple CarPlay ed Android Auto. In fase di lancio, tuttavia, il navigatore Discover Pro è omaggio anche per Golf Life. Idem per la connessione wireless con lo smartphone, e per i comandi vocali con linguaggio naturale. Buona la dotazione di elettronica di sicurezza: Fatigue Detection (riconoscimento stanchezza conducente), Adaptive cruise control, Front Assist con funzione di frenata di emergenza City, riconoscimento pedoni e ciclisti, assistente alle manovre di scarto e alla svolta, assistente al mantenimento di corsia Lane Assist, inoltre Dynamic Light Assist (abbaglianti intelligenti). 

ALLESTIMENTI/2 Salendo di pretese, Golf "Style" (oltre all'omaggio, al lancio, del navigatore) aggiunge cerchi da 17 pollici anziché da 16, fari anteriori full LED, clima automatico trizona, infine il pacchetto Travel Assist 2.0, per un grado di assistenza alla marcia autostradale molto vicino alla guida semi-autonoma. In fase di prevendita, a catalogo anche due allestimenti speciali: Golf 1st Edition Life e 1st Edition Style prevedono di serie optional come il Winter Pack per i sedili e altri accessori comfort.

Volkswagen Golf 8, nuovo display da 10,25

PREZZI Si parte da 25.750 euro per la gamma a benzina (1.0 TSI), da 29.600 euro per quanto riguardo il diesel (2.0 TDI 115 cv). Uno specchietto per mostrarvi tutte le differenze tra una versione e l'altra.

• 25.750 euro (1.0 TSI Evo 90 cv Life)
• 27.100 euro (1.5 TSI Evo 150 cv Life)
• 28.850 euro (1.5 TSI Evo 150 cv 1st Edition Life)
• 28.950 euro (1.5 TSI Evo 150 cv Style)
• 30.800 euro (1.5 eTSI 150 cv DSG Life)
• 32.650 euro (1.5 eTSI 150 cv DSG Style)
• 35.450 euro (1.5 eTSI 150 cv DSG 1st Edition Style)
• 29.600 euro (2.0 TDI 115 cv Life)
• 31.450 euro (2.0 TDI 115 cv Style)
• 31.350 euro (2.0 TDI 115 cv 1st Edition Life)
• 33.900 euro (2.0 TDI 150 cv Life)
• 35.750 euro (2.0 TDI 150 cv Style)
• 38.550 euro (2.0 TDI 150 cv 1st Edition Style)

STATUS SYMBOL Nella più golfista delle tradizioni, una sola Golf e tante Golf in una volta sola. La concorrenza di Suv e crossover si farà sentire più che mai, anche all'interno della stessa gamma di Volkswagen (vero T-Roc? Vero T-Cross?). Golf è tuttavia un'icona trasversale ad ogni epoca: il suo successo è dato quasi per scontato, ed essere tra i primi a prenderne in consegna un esemplare, nella cerchia di amicizie farà di voi senz'altro un'attrazione.


TAGS: volkswagen compatte guida all'acquisto volkswagen golf 8