Pubblicato il 16/06/21

ANEDDOTO STORICO Il pacchetto Touring è stato proposto per la prima volta, come variante di equipaggiamento, sulla Porsche 911 Carrera del 1973, e già allora puntava l’attenzione sul design dell’auto e sui dettagli degli interni. L’allestimento è stato riproposto nel 2017, sulla precedente 911 (991), per la gioia di chi ama le sportive ma non l’ostentazione. Da oggi, il pacchetto Touring è ordinabile anche per la nuova 911 GT3 (992).

COME CAMBIA FUORI PORSCHE 911 GT3 TOURING

Porsche 911 GT3 Touring: visuale laterale

La differenza più evidente all'esterno rispetto alla 911 GT3 “normale” è la mancanza dell'ala posteriore fissa, sostituita da un più discreto spoiler posteriore che si apre automaticamente sopra una certa velocità, e che normalmente rimane chiuso. La cornice dei finestrini è rifinita in alluminio anodizzato lucido, così come i terminali dell’impianto di scarico, mentre la parte bassa del paraurti frontale è in colore carrozzeria. Al posteriore, sul cofano motore spicca il badge GT3 Touring. Su richiesta il pacchetto Touring Nero, con finiture nero opaco per cornici dei finestrini e scarichi, e base oscurata per i fari anteriori.

COSA CAMBIA DENTRO PORSCHE 911 GT3 TOURING

Porsche 911 GT3 Touring: il posto guida

Minime le novità all’interno dell’abitacolo, dove spicca l’ampio uso di pelle nera, utilizzata sulla corona del volante, sulla leva del cambio, per la calotta della console centrale, per i braccioli nei pannelli delle portiere e sulle maniglie delle porte. Di tessuto nero le sezioni centrali dei sedili, colore ripreso anche dal rivestimento del tetto. Sui poggiatesta dei sedili sportivi spiccano gli stemmi Porsche, mentre battitacco e profili decorativi del cruscotto e della console centrale sono in alluminio nero spazzolato.

FULL OPTIONAL All’interno del pacchetto Touring si trova gran parte degli equipaggiamenti opzionali di 911 GT3: questo significa poter scegliere uno qualsiasi dei numerosi colori disponibili per carrozzeria e cerchi, fari a LED con Porsche Dynamic Light System e Porsche Dynamic Light System Plus, sistemi di assistenza alla guida, freni carboceramici PCCB, sollevamento dell'asse anteriore, tutte le varianti di sedili, il pacchetto Chrono e i sistemi audio.

Porsche 911 GT3 Touring: particolari dell'interno

VOLENDO C’È ANCHE L’OROLOGIO I clienti più esigenti potranno anche acquistare un esclusivo cronografo, con il rotore di carica che riprende il disegno dei cerchi dell’auto, disponibile in sei diverse versioni a seconda del modello. La lunetta del quadrante grigio agata metallizzato riprende le finiture della carrozzeria, mentre il quadrante principale ha una finitura opaca. In tinta con il contagiri le lancette luminose del cronografo, di colore giallo. Il cinturino in pelle è realizzato con lo stesso materiale utilizzato per i sedili, e ha un logo ''GT3'' goffrato.

MOTORE E POTENZA 

Porsche 911 GT3 Touring: dettaglio del logo posteriore

PRESTAZIONI DA SPORTIVA Sotto il cofano, la GT3 con pacchetto Touring mantiene invariate le prestazioni della 911 “normale”: motore boxer a sei cilindri da 4 litri con 510 CV di potenza, 1.418 kg con cambio manuale e 1.435 kg con cambio a doppia frizione PDK. Velocità massima di 318 km/h, 0-100 km/h in 3,4 secondi. Il pilota ha a disposizione un inedito schermo digitale da pista e un selettore di modalità di guida - posto sul volante - per passare rapidamente dalle impostazioni normali a quelle Sport e Track.

PREZZO DI PORSCHE 911 GT3 TOURING

Porsche 911 GT3 Touring: visuale di 3/4 posteriore

NON COSTA NIENTE! Di listino, Porsche 911 GT3 costa 176.855 euro, con cambio manuale o automatico a scelta del cliente. Il pacchetto Touring è ordinabile senza costi aggiuntivi.


TAGS: porsche 911 gt3 porsche carrera 992 GT3 GT3 Touring