Pubblicato il 23/04/20

RINNOVATA L’abbiamo vista camuffata nei primissimi test su strada in Svezia, la rivediamo oggi in un simpatico video teaser in attesa del debutto ufficiale. Di chi parliamo? Di nuova Opel Mokka. Il crossover compatto del Fulmine si rinnova nelle forme e nella sostanza, scompare l’appendice X dal nome e arriva la motorizzazione full-electric. La seconda generazione di Opel Mokka si basa sulla piattaforma modulare EMP1 del Gruppo PSA - condivisa con nuova Opel Corsa - mentre forme e linee si ispirano, parzialmente, a quelle del concept futuristico Opel GTX.

CROSSOVER COMPATTO Il design di nuova Mokka si discosta vistosamente rispetto a quello della prima generazione, lanciata nel 2012. Sebbene il corpo vettura sia interamente ricoperto da decalcomanie appariscenti, a un occhio attento non sfuggono le linee marcate e robuste da urban crossover, con proporzioni precise e sbalzi decisamente ridotti. Nuova Opel Mokka punta dritto a un segmento ambito e ben presidiato: quello dei SUV compatti da città. E proprio per imporsi laddove la competizione è più accesa, il crossover di Rüsselsheim si gioca il suo asso: la motorizzazione elettrica.

FULL ELECTRIC Nei piani di Opel, la prima Mokka a lasciare gli stabilimenti produttivi dovrà proprio essere una versione 100% elettrica. Mokka EV sarà equipaggiata - con ogni probabilità - con la stessa powerunit da 136 CV presente sulla “cugina” DS3 Crossback E-Tense. Grazie a un pacco batterie da 50 kWh, si stima che il B-SUV tedesco possa percorre fino a 320 km (WLTP) con una sola ricarica, raggiungendo una velocità massima di 150 km/h. Oltre alla versione full-electric, Opel Mokka sarà disponibile anche nelle classiche motorizzazioni Diesel e benzina. La produzione del nuovo crossover tedesco inizierà verso la fine del 2020, con le prime consegne previste per gli inizi del 2021. 


TAGS: opel auto elettrica opel mokka suv elettrico opel mokka elettrica opel elettrica