Pubblicato il 25/03/2020 ore 12:44

CLIO DOCET Fermo il mercato, fermi pure gli stabilimenti. L'ingegno dei designer non va invece in quarantena, e in attesa di conoscere il nuovo modello in via ufficiale, qualcuno nel frattempo prova a immaginarsi sotto quale aspetto si presenterà Dacia Sandero di terza edizione. Complice anche il ''lockdown'' di questi tempi, è ormai quasi certo come l'auto non sarà in negozio prima del prossimo anno. Ma che volto avrà, quando sarà in commercio per sostituire la generazione attuale? La ricostruzione del designer russo Nikita Chuiko per il magazine Kolesa.ru convince. Nuova Sandero una sorta di incrocio tra ''cugina'' Clio (l'anteriore) e l'elettrica Zoe (il posteriore).

Nuova Sandero: posteriore di ispirazione Renault Zoe?

ANCHE HYBRID Non facciamoci distrarre dal particolare del badge differente: in alcuni Paesi, fra i quali proprio la Federazione Russa, Sandero è in vendita col brand Renault (vedi anche Duster). Stile del frontale a parte (si osservi piuttosto la fiancata: un altro dejavu?), non è affatto escluso che la nuova release della fortunatissima compatta franco-rumena mutui da Clio l'architettura complessiva, dal momento che la piattaforma sarà la medesima (CMF-B, la stessa anche di Captur e Nissan Juke). Così come l'offerta di motori, powertrain full hybrid incluso. Di ispirazione Zoe potrebbe invece risultare la visuale posteriore: gruppi ottici di dimensioni simili, ma con disegno lievemente differente. Scioglieremo le riserve al Salone di Parigi (ottobre 2020), forse anche prima.


TAGS: dacia rendering Dacia Sandero 2021 nikita chuiko