Pubblicato il 05/12/2019 ore 10:45

FACELIFTE IN ARRIVO La BMW Serie 6 GT è pronta per il maquillage di metà carriera e le immagini scattate ai prototipi durante i test finali sulle strade innevate nel nord della Svezia, ci confermano che, ormai, siamo in dirittura d’arrivo per vedere la nuova vettura tedesca comparire nei listini. Con il facelift della Serie 5 ormai dietro l’angolo, anche la Serie 6 Gran Turismo non poteva restare alla finestra. Infatti, rumors dal quartier generale di Monaco indicano nella prima metà del 2020 la data più probabile di commercializzazione e con ogni probabilità sarà il Salone dell’Auto di Ginevra nel marzo prossimo a tenerla a battesimo nella sua veste definitiva. Ma come cambia nella sostanza la nuova tedescona? Le immagini ci fanno vedere un frontale ben camuffato dal quale si riconosce un taglio differente dei proiettori full LED, dei parafanghi e del cofano motore.

BMW Serie 6 GT 2020: di fianco cambia poco

FORSE NIENTE BARBECUE DAVANTI Per quanto riguarda la calandra, dalle foto appare simile all’attuale, infatti non è ancora chiaro se BMW adotterà la gigantesca (controversa e criticata…) griglia già adottata sulla nuova Serie 7 e X7. La linea di fiancata rimane sostanzialmente uguale con il tetto molto arcuato e il grande volume dell’abitacolo raccordato al muso ma, soprattutto alla coda grazie all’ampio lunotto, che è sempre molto inclinato. I proiettori posteriori a LED rimangono simili agli attuali, con una porzione che sconfina nella forma del portellone, con quest’ultimo che si raccorda alle inedite linee del fascione paraurti. In abitacolo, aspettiamoci di vedere alcune novità, sia a livello di stile sia nel sistema infotainment, che sarà evoluto per adeguarsi ai nuovi standard di connettività via web.

BMW Serie 6 GT 2020: la coda con il lunotto inclinato in stile coupé

POTREBBE ARRIVARE LA PLUG-IN HYBRID Lato motorizzazioni, l'attuale 640i xDrive da 340 CV rimarrà a listino, bisogna capire se il motore ibrido della Serie 7 - che sicuramente arriverà sulla Serie 5 aggiornata – troverà posto anche sotto il cofano della Serie 6 GT. Questa ipotesi è molto probabile, poiché tutte le Case costruttrici hanno la necessità di rientrare nei severi limiti di inquinamento imposti dalla Comunità Europea per il 2021 e non incorrere nelle pesanti sanzioni pecuniarie. In tal senso una versione plug-in hybrid della Serie 6 GT potrà contribuire alla causa di BMW. Nel caso entrasse in gamma, si chiamerà "645e xDrive" e utilizzerà una versione leggermente depotenziata del powertrain montato sulla 745e xDrive iPerformance. Sulla Serie 7, il sistema ibrido plug-in è composto da un motore a sei cilindri in linea turbo di 3,0 litri, che eroga una potenza totale di 389 cavalli con una autonomia completamente elettrica di 25 chilometri. Si prevede che la nuova Serie 5 in arrivo avrà una potenza leggermente inferiore, circa 375 CV, e la Serie 6 GT potrebbe utilizzare lo stesso schema elettromeccanico. Ne sapremo di più entro breve tempo, seguiteci sempre, che vi sveleremo tutte le novità della Casa dell’elica.  


TAGS: bmw bwm serie 6 gt nuova bmw serie 6 gt bmw serie 6 gt 2020 bmw 6 gt restyling bmw serie 6 gt novità bmw serie 6 gt ibrida bmw serie 6 gt prezzo