Pubblicato il 08/05/20

LONTANI MA VICINI Si fa sempre più vicino l’arrivo nelle concessionarie di nuova Audi A3. L’emergenza Coronovirus ha costretto Ingolstadt a ripensare radicalmente il modo per garantire un’adeguata preparazione al suo personale. Per poter offrire una formazione in linea con le norme imposte per contenere il diffondersi del virus, Audi rinuncia dunque al training fisico e si affida al digitale. Videoconferenze e realtà virtuale/aumentata saranno solo alcuni degli strumenti utilizzati dalla Casa tedesca per raggiungere i 35.000 addetti alle vendite e all’assistenza in 90 Paesi di tutto il mondo.

Audi A3 Sedan 2020: il 3/4 anteriore

TRAIN THE TRAINER Questa tipologia di approccio, ribattezzata Central Launch Experience (CLX), si basa sul principio del “train-the-trainer”. Durante apposite sessioni di didattica ''da remoto'', i dipendenti potranno approfondire con gli esperti di Ingolstadt temi specifici. La formazione digitale si estende anche al training tecnico per nuova Audi A3. “Grazie all’impegno, alla creatività e alla motivazione sia del nostro team, sia dei nostri dealer, siamo riusciti a sviluppare con grande reattività e flessibilità innovativi sistemi digitali di formazione, così che l’intera rete possa accogliere nel migliore dei modi nuova Audi A3”, dichiara Horst Hanschur, Responsabile Retail Business Development e Customer Services di Audi AG. Audi A3 Sportback e A3 Sedan sono già ordinabili: il debutto negli showroom è previsto per la seconda parte del 2020. Solo in un secondo momento si aggiungeranno alla gamma le versioni plug-in hybrid e g-tron a metano.


TAGS: audi Nuova Audi A3 Sportback 2020 Nuova Audi A3 Sedan 2020