Pubblicato il 25/02/21

PIEDE SUL GAS Non di solo hybrid vive l'auto. Il 2021 l'anno dell'elettrificazione spinta, o meglio l'anno delle propulsioni alternative a tutto campo. Per ampliare il proprio spettro di proposte, a Seat Leon Sportstourer basta chiedere a sorella Leon hatchback, e così anche la wagon spagnola aggiunge ora in gamma la variante a gas metano. Senza con questo non arricchire l'offerta ibrida e diesel... Ma andiamo in ordine.

METANO Nuova Seat Leon Sportstourer a metano monta il noto 1.5 TGI da 130 CV abbinato a cambio automatico DSG 7 marce. La vettura integra tre serbatoi per il gas, con un volume netto complessivo di 17,3 kg, che garantiscono un’autonomia di 440 km completamente a metano, e che si estende a 600 km considerando il serbatoio di benzina da 9 litri. Consumo di metano di 6,0-6,7 m3/100 km, emissioni di CO2 in ciclo WLTP di 108-120 g/km. Da ricordare inoltre come l’omologazione monovalente comporti sia benefici fiscali, sia vantaggi legati alla circolazione in ZTL. Leon Sportstourer 1.5 TGI 130 CV DSG disponibile in abbinamento a tutti gli allestimenti: grazie al contributo del marchio e agli incentivi statali, prezzi da 22.250 euro o da 169 euro al mese. E grazie alla formula Seat Senza Impegno, rate a partire da 309 euro al mese con anticipo zero e dopo il primo mese l’auto può essere restituita senza penali.

Seat Leon Sportstourer, nel 2021 debutta il metano

MILD HYBRID Detto del metano, l’offerta mild hybrid si allarga con l’introduzione del nuovo 1.0 eTSI 110 CV DSG, che come il 1.5 eTSI (qui la nostra prova) abbina un motore a combustione, un alternatore (che funge anche da starter) e una batteria agli ioni di litio a 48V. Il sistema permette alla vettura di procedere a motore spento in alcune situazioni di guida (funzione eco-coasting), recuperare energia in frenata (funzione di recupero energetico) e supportare il motore con una leggera assistenza elettrica (funzione boost), tutto automaticamente. Consumi ed emissioni CO2 rispettivamente di 5,3-6,2 l/100 km e 120–141g/km. Anche Leon Sportstourer 1.0 eTSI 110CV DSG abbinabile a tutti gli allestimenti (Style, Business, FR e Xcellence), prezzi da 20.700 euro o da 159 euro al mese (279 euro al mese con Seat Senza Impegno).

DIESEL Ma il settore delle mini-wagon ha ancora sete di gasolio, ecco allora che l’offerta di motori TDI si arricchisce sia del 2.0 TDI 115 CV, nuova porta di ingresso alle motorizzazioni TDI di Leon Sportstourer, sia del 2.0 TDI 150 CV DSG 4Drive (disponibile in abbinamento alle versioni Business, FR e Xcellence), combinazione del 2 litri diesel più potente e della trazione integrale. La prima parte da 20.900 euro (o da 199 euro al mese), la seconda da 26.600 euro (o 259 euro al mese). 


TAGS: seat seat leon sportstourer seat leon sporstourer metano seat leon sportstourer mild hybrid seat leon sportstourer 4drive