MEGLIO TARDI CHE Sono passati ben 11 anni dalla presentazione internazionale di Nissan 370Z al Salone di Los Angeles nel 2008. Tanto, troppo tempo visto che Lei ha il compito di proseguire la stirpe delle “Nissan Z” iniziata con la 240Z (S30) nel 1969. Questa serie di vetture sportive giapponesi si sono sempre contraddistinte per la scelta di avere sotto al cofano il nobile motore 6 cilindri. Così dopo anni di restyling e aggiornamenti tecnici a singhiozzo sembra proprio di essere arrivati all’ora X per l’uscita di una nuova Fairlady Z (il nome con cui viene commercializzata in Giappone la 370Z). Perché tutto questo ottimismo? Perché i nostri collaboratori hanno immortalato con delle foto spia un muletto di Nissan durante alcuni test al Nurburgring. Sì, pensiamo che sotto questa carrozzeria camuffata possa esserci proprio la nuova Nissan 370Z 2020 visto che Nissan ha confermato ufficialmente al Salone di Tokyo 2019 di non aver abbandonato lo sviluppo delle sue sportive (GT-R compresa) allertando i media con un sibillino aspettatevi qualcosa molto presto”.

RIPASSO TECNICO Per chi non conoscesse la Nissan 370Z è bene specificare che è attualmente a listino Nissan al prezzo di 34.550 euro per la versione coupé e 42.510 euro per la versione roadster. Il suo successo è dato dall’esuberante motore infatti la sigla 370Z non solo identifica il nome del modello per il mercato europeo e americano ma, come per la precedente versione 350Z, fa riferimento alla cubatura del motore. Infatti sotto al cofano ruggisce il V6 3.7 litri in alluminio capace di 328 CV e 370 Nm di coppia. Da vera sportiva le prestazioni incise sulla scheda tecnica: scatto da 0-100 km/h in 5,7 secondi e velocità massima di 250 km/h. Degno di nota il sistema SynchroRev per il cambio manuale che ottimizza i cambi di marcia facendo salire i giri del motore per non far slittare gli pneumatici… una doppietta automatica per intenderci!

COSA C'È SOTTO Andiamo nel campo delle ipotesi, tra voci da forum e quel “detto non detto” da parte degli addetti ai lavori e uomini vicino alla Casa giapponese. La nuova 370Z potrebbe cambiare nome in Nissan 400Z e ripercorrere quanto successo con la precedente Nissan 350Z che era strettamente imparentata con l’Infiniti G37 Coupé. Così l’auto deputata al gemellaggio sarebbe la nuova generazione di Infiniti Q60 per condividere la stessa piattaforma e motore. Questa volta il nome, Z400, non dovrebbe indicare la cilindrata ma la potenza del motore: il V6 bi-turbo 3.0 litri da 400 CV. Le dimensioni della Z400 dovrebbero crescere con l’aggiunta della trazione integrale (accreditata per la versione Nismo). In dubbio, invece, la versione roadster visto che per il mercato americano è stato deciso di puntare forte solo sulla carrozzeria coupé.

CHIUSO NEL CASSETTO? Da appassionato di automobili spero di vedere presto una nuova Nissan Z dare battaglia alla rinata Toyota Supra. Magari una sfida a colpi di cilindro (6 in linea per la Supra e V6 per la Z?) che sarebbe davvero un peccato rimanesse solo un sogno nel cassetto. Le premesse per un grande e gradito ritorno ci sono tutte e almeno il telefono, di Nissan, inizia ora a squillare più insistentemente.


TAGS: nissan nissan 370z nuova nissan 370z nissan 370z 2020