Autore:
Giulio Scrinzi

SUPER SERIES 2.0: UNA NUOVA ERA Era stata preannunciata in via ufficiale la settimana scorsa, ed oggi finalmente è stata presentata al pubblico del Salone di Ginevra 2017. Si tratta della nuova McLaren 720S, capostipite del brand britannico che introduce la seconda generazione delle McLaren Super Series e che va a sostituire la “vecchia” 650S. Con un migliorato motore V8 biturbo da 720 cavalli installato attorno al telaio in fibra di carbonio Monocage II, sarà commercializzata a partire da maggio 2017 in tre versioni (base, Performance e Luxury) al prezzo di 208.600 sterline.

MOTORE STRATOSFERICO Uno dei punti chiave che contraddistingue la nuova McLaren 720S è il suo motore: siglato M480T, si tratta di un V8 da quattro litri sovralimentato con due turbocompressori, in grado di generare 720 cavalli di potenza e 770 Nm di coppia massima. Un vero “mostro” dalle prestazioni stratosferiche, dal momento che raggiunge i 100 km/h in meno di 3 secondi e passa i 200 km/h in appena 5 secondi, con una velocità massima di 341 km/h. Le performance in frenata, sostentute da pinze freno irrigidite ed alleggerite assieme ai dischi in carbo-ceramica di serie, sono altrettanto spaziali: dai 200 orari la 720S è in grado di fermarsi completamente in soli 4,6 secondi coprendo appena 117 metri. Ultima nota, i consumi: 10,7 litri/100 km nel ciclo combinato.

CARBONIO PESO PIUMA Fin dall'introduzione della McLaren F1 del 1993, la casa britannica si è sempre distinta per l'utilizzo di telai in fibra di carbonio. Per la nuova 720S il discorso non cambia, dal momento che la sua struttura portante, chiamata Monocage II, garantisce forza e rigidità con un peso a secco di soli 1.283 kg. Il tutto sostenuto dalla forma aerodinamica a “doppia pelle” delle portiere a diedro, le quali sostituiscono le prese d'aria dei radiatori canalizzando direttamente il flusso verso il motore, montato centralmente.

ELETTRONICA AL TOP La nuova McLaren 720S, tuttavia, non eccelle solamente in fatto di motore e telaio, ma anche nelle dotazione elettronica, provvista dell'innovativo sistema di controllo Proactive Chassis Control. Questo è in grado di regolare autonomamente le sospensioni e di sostenere attivamente l'idraulica dello sterzo, in modo da scaricare sulle inedite Pirelli P-Zero Corsa tutto il grip che il pilota ha bisogno. Completa il pacchetto il McLaren Driver Interface, che comprende il Folding Driver Display ed il Central Infotainment Screen, sistemi inseriti in un abitacolo impreziosito da sedili in pelle e da tanti particolari in alluminio che rendono la 720S una delle supercar più complete in commercio.


TAGS: mclaren McLaren Super Series mclaren super series seconda generazione mclaren super series 2017 mclaren 720s mclaren salone di ginevra 2017 mclaren 720s ginevra 2017