Pubblicato il 21/08/20

COSA BOLLE IN PENTOLA? La notizia era nell’aria ormai da diverso tempo e gli ultimi mesi non hanno fatto altro che rafforzarne l’ipotesi dell’arrivo di una nuova sportiva Lotus entro il 2021. Se le indiscrezioni venissero confermate dovrebbe trattarsi dell’ultimo modello esclusivamente a benzina della Casa inglese. Per il momento non esiste un nome ufficiale, si sa solo che internamente la sigla del progetto è Type 131. La nuova Lotus non andrà a sostituire nessun modello esistente andando invece a posizionarsi proprio fra Evora ed Exige, le quali rimarranno a listino ancora per un po’ di tempo.

SOTTOPELLE Rispettando in pieno la filosofia del suo fondatore Colin Chapman, Lotus Type 131 potrà contare sulle doti di leggerezza di un pianale del tutto inedito, un aspetto fondamentale che permetterà alla vettura inglese di rivaleggiare ad armi pari con modelli del calibro di Porsche 718 Cayman (qui a confronto con Alfa Romeo 4C e Alpine A110). Per quanto riguarda invece il motore non è da escludere che il propulsore arrivi direttamente dal Gruppo Geely, la holding proprietaria di Volvo, Polestar e ovviamente Lotus. Difficile che si rinnovi dunque la partnership con Toyota, come successo in passato, anche se il CEO di Lotus Phil Popham ha dichiarato che l’azienda inglese resta libera di collaborare con altri produttori nel caso Geely non riuscisse a soddisfare i requisiti del powertrain. 

AMARCORD Dell’estetica si sa ben poco, i rumors parlano di un frontale basso e proporzioni che potrebbero ricordare quella della seconda generazione di Lotus Elan. Ciò che è certo è che la Type 131 sarà equipaggiata con motore posto in posizione centrale e quasi sicuramente disporrà di un cambio manuale. Una roboante sportiva per tornare alle origini, un doveroso tributo al passato prima che gli elettroni prendano definitivamente il sopravvento.
 


TAGS: lotus nuova lotus Lotus Type 131