Nuova Lotus Esprit ibrida: scheda tecnica, motore e prestazioni
Novità auto

Nuova Lotus Esprit: in arrivo a fine del 2020 con un V6 ibrido?


Avatar di Dario Paolo Botta , il 16/03/20

1 anno fa - Nuova Lotus Esprit 2021: sottopelle un V6 ibrido di derivazione Toyota

Lotus si prepara a rinnovare la sua gamma presentando l'erede di Lotus Elige ed Exige. Il suo nome sarà Esprit? Tutti i dettagli

ANNO CRUCIALE Nel 2020, dopo 25 anni di onorato servizio, Lotus potrebbe presentare la degna erede di Elise ed Exige. Le notizie a riguardo sono nebulose e incerte, tuttavia stando ad alcune indiscrezioni il nuovo modello di Norfolk potrebbe avere un nome decisamente evocativo: Esprit. Sebbene la notizia non sia ancora stata confermata, il magazine inglese Autocar riporta l’intenzione della Casa inglese di portare al debutto una vettura che funga idealmente da ponte fra il linguaggio stilistico del passato e il design dei modelli più recenti, Evora ed Evija.

V6 IBRIDO In tutto ciò una cosa è certa: linee e forme dell’ipotetica Lotus Esprit si ispireranno inevitabilmente a quanto visto di recente sulla nuova hypercar elettrica Lotus Evija. Indiscrezioni suggeriscono inoltre che nuova Esprit possa basarsi sulla piattaforma modulare in alluminio che ha dato i natali a Evora, ma al contrario di quest’ultima la Esprit sarà una roadster 2 posti a tutto tondo, che dirà addio al divanetto posteriore. A spingerla ci penserà un V6 ibrido di derivazione Toyota, già impiegato su altri modelli del Gruppo. Per quanto riguarda il sistema ibrido, questo potrebbe arrivare direttamente da Volvo, visto che sia Lotus sia il Marchio svedese sono entrmbi di proprietà della cinese Geely Holding Group.

VEDI ANCHE



Lotus Esprit vista laterale Lotus Esprit vista laterale

SPORTIVA SENZA COMPROMESSI Sebbene in questi casi il condizionale resti d’obbligo, Autocar si sbilancia e ritiene che la potenza di nuova Lotus Esprit possa toccare i 500 CV, superando così 405 CV di Evora 410. Nonostante l’aggiunta di un powertrain ibrido infici sensibilmente sulla proverbiale leggerezza delle auto di Norfolk, si può star certi che i tecnici britannici lavoreranno giorno e notte per rendere effettivo il mantra del fondatore Colin Chapman: “semplificare significa aggiungere leggerezza''. Nuova Esprit rientra però in un progetto più ampio, che vede Lotus impegnata nell’allargamento della sua stessa gamma, in cui un prossimo futuro potrebbe comparire anche un SUV. Lotus Esprit sarà inoltre in linea con le normative antinquinamento previste per Cina e Stati Uniti; il suo debutto è atteso per la fine del 2020.


Pubblicato da Dario Paolo Botta, 16/03/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox