Pubblicato il 17/12/2019 ore 12:33

MILD YPSILON La sorella a marchio Fiat passa all'elettrico, lei si mostra più prudente e pesca un'altra soluzione, quella un po' più "soft". Il 2020 è l'anno della progressione in chiave hybrid della citycar più amata dalle donne: Lancia Ypsilon apre al mild hybrid, cambia qualche cosa sottopelle ma per chi è alla guida nulla cambia. E se proprio qualche cambiamento c'è, va nella direzione giusta. Cioè quella dei consumi e della classe di omologazione in ottica emissioni CO2, così da non farsi sorprendere da leggi sempre più severe. Ora, qualche dettaglio anticipatorio.

Lancia Ypsilon mild hybrid, cosa succede sotto il cofano

UN PO' DI TECNICA Ormai entrato di diritto nel comune lessico automobilistico, mild hybrid (o MHEV) è quell'espressione che individua il primo step di elettrificazione. Nè ibrido nel senso letterale, ma nemmeno più un veicolo ad esclusiva combustione interna. Un motorino elettrico sostituisce il classico alternatore/starter per fornire più energia al sistema (tramite una cinghia collegata all'albero motore) in fase di ripresa ed accelerazione, sgravando gli organi meccanici di qualche Newtonmetro di fatica. Il mini-propulsore elettrico riceve l'energia da una altrettanto piccola batteria supplementare, che a sua volta immagazzina il suo potenziale trasformando l'energia cinetica in fase di frenata e decelerazione. Lancia Ypsilon mild hybrid si avvarrà con ogni probabilità di una rete da 12 Volt di intensità: minore influenza rispetto a sistemi da 24 o 48 Volt, né è possibile avanzare a zero emissioni per qualche km. Tuttavia il mild hybrid esprime un aiutino che si fa sentire, specie sulla scala dei consumi di benzina.

Nuova Lancia Ypsilon mild hybrid 2020, motore 1.0 70 cv?

A FORZA MILLE Presto riceveremo ogni specifica della sua nuova architettura termoelettrica, al momento l'ipotesi più credibile è l'adozione, come base di partenza, del benzina 3 cilindri 1.0 in edizione aspirata, una declinazione ad hoc da 70 cv di potenza del già esistente "mille" sovralimentato (T3 Firefly 120 cv) che equipaggia 500X oltre che Jeep Renegade. Ci aspettiamo la premiere al Salone di Ginevra di marzo 2020, e una commercializzazione prima dell'estate. Prezzi? Superiori a quelli della odierna Ypsilon 1.2 nell'ordine di 1.000-1.500 euro. Ma si risparmierà alla pompa.


TAGS: lancia lancia ypsilon 2020 lancia ypsilon mild hybrid mild hybrid 12V