Nasce la joint venture Bugatti Rimac. Quale la prima supercar EV?
Joint venture

Bugatti Rimac, parte l'avventura. A quando la Chiron elettrica?


Avatar di Lorenzo Centenari , il 02/11/21

4 settimane fa - Al via le operazioni nella sede in Croazia. Quale il primo modello?

Al via le operazioni nella nuova sede in Croazia. In attesa che nel 2023 inauguri il Rimac Campus. Quale sarà il primo modello?

Non è semplice fare parallelismi col passato: il nuovo sodalizio tra Bugatti e Rimac, con Porsche nei panni di supervisore, probabilmente non ha eguali nella storia dell'industria delle quattro ruote. Anziché all'indietro, guarderemo allora solo avanti. Curioseremo sulle iniziative che la partnership più veloce al mondo partorirà nei mesi e negli anni a venire. L'intuito suggerisce come il primo frutto possa essere nuova Bugatti Chiron elettrica, ma solo il tempo potrà confermarlo. 

Bugatti, Rimac, Porsche: il Dream Team Bugatti, Rimac, Porsche: il Dream Team

LE FONDAMENTA Il 1° novembre 2021, meno di quattro mesi dopo il primo annuncio, uno dei progetti di cooperazione più entusiasmanti di sempre ha dunque dato il via alle operazioni sotto la sua nuova struttura. Al momento, Bugatti-Rimac ha sede a Sveta Nedelja in Croazia e il suo CEO è Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac Automobili. Bugatti Rimac di proprietà del Gruppo Rimac al 55% e di Porsche AG al 45%. Proprio il marchio della Cavallina svolgerà un ruolo importante come partner strategico, con il presidente del comitato esecutivo di Porsche, Oliver Blume, e il vicepresidente e membro del comitato esecutivo responsabile per le finanze, Lutz Meschke, entrambi membri del consiglio di sorveglianza. Nell'ambito della joint venture, Bugatti e Rimac Automobili continueranno comunque a operare anche come marchi e produttori indipendenti, mantenendo i rispettivi siti di produzione a Zagabria (Croazia) e Molsheim (Francia), nonché i propri canali di distribuzione.

VEDI ANCHE



Bugatti Rimac, l'accordo in infografica Bugatti Rimac, l'accordo in infografica

LAVORI IN CORSO Sede provvisoria a Sveta Nedelja, vicino a Zagabria. Ma è in cantiere un nuovo e ultramoderno quartier generale: il trasferimento nel campus Rimac, attualmente in costruzione per un costo di 200 milioni di euro, è previsto per il 2023. Questa sarà anche la sede della struttura congiunta di ricerca e sviluppo: un sito di 200.000 mq in cui lavoreranno circa 2.500 persone.

Bugatti Rimac: quali modelli in arrivo? Bugatti Rimac: quali modelli in arrivo?

QUI PORSCHE “Questa fusione è la soluzione perfetta per tutti i soggetti coinvolti. Insieme, stiamo formando una potente azienda automobilistica'', afferma Oliver Blume. “Siamo riusciti ad aggiungere valore al prestigioso e tradizionale marchio Bugatti, orientandolo maggiormente verso il futuro. Bugatti incarna fascino e passione. Rimac è un innovatore con una notevole competenza tecnica''.

Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac Automobili Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac Automobili

RISING STAR Per Mate Rimac, il lancio della joint venture con Bugatti è la definitiva consacrazione tra i grandi del mondo dell'auto. Solo 12 anni fa, era a capo di una start-up grande quanto un garage. ''Sono onorato di guidare questa nuova fusione e di iniziare quello che sarà senza dubbio un nuovo capitolo di successo, rivoluzionario ed entusiasmante per tutte le persone coinvolte'', afferma. “È difficile trovare un abbinamento migliore di Rimac e Bugatti. Le operazioni frenetiche e le capacità di elettrificazione di Rimac sono il complemento perfetto per l'eccezionale patrimonio e artigianalità di Bugatti''. Di lui, e della nuova compagnia, sentiremo parlare sempre più spesso.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 02/11/2021
Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox