Pubblicato il 22/03/21

SORPRESE DI PASQUA Quando la virilità del fuoristrada e la gentilezza del veicolo a emissioni zero incrociano i propri destini. Per Jeep sarà una Pasqua silenziosa, e non soltanto a causa del divieto di riunioni parentali. Anzi, Jeep la Pasqua la festeggia eccome: seguendo le promesse delle settimane precedenti (ricordate il misterioso teaser?), Jeep Magneto è proprio il piatto principale dell'Easter Safari 2021 (27 marzo - 4 aprile), la tradizionale reunion che il brand ogni anno organizza in occasione della festa di Resurrezione. Nel deserto del Moab (Utah), in anteprima assoluta ecco Jeep Wrangler BEV: ancora un concept, ma da quando in qua una concept non anticipa un'auto di serie? Prime immagini, primi dati tecnici.

DURO E ''PURO'' A scanso di equivoci: Wrangler Magneto - recita la nota di accompagnamento delle prime foto - è un fuoristrada elettrico, ma anche un fuoristrada performante, concepito - esattamente come suo fratello termico - per arrampicarsi sulle rocce. L'efficienza e la responsabilità ambientale del protocollo missioni zero, ma miscelate alle leggendarie capacità 4x4 del brand Jeep. Scossa.

CAMBIO MANUALE (?) Full electric, ma sui generis. Basata su Jeep Wrangler Rubicon in carrozzeria a due porte, Jeep Magneto utilizza un motore elettrico custom a flusso assiale con funzionamento fino a 6.000 g/min., collegato ad una trasmissione manuale a sei velocità, creando così un unico gruppo motopropulsore dotato di un cambio manuale elettrico e di una frizione che funziona come se fosse abbinata a un motore a combustione interna. In situazioni di cambi marcia rapidi, il motore elettrico attiva la funzione ''regen'' all’inserimento della frizione, per impedire il blocco dei giri. Paragonabile al V6 Pentastar da 3,6 litri, il compatto motore elettrico è stato tarato per offrire fino a 370 Nm di coppia e 285 cv di potenza. La calibrazione messa a punto durante i test assicura che il sistema proponga l’esperienza di guida del V6 benzina sia in termini di coppia, sia di cavalleria. Tanto che l'accelerazione da 0 a 60 mph avviene in soli 6,8 secondi.

AI QUATTRO ANGOLI Ad alimentare il motore elettrico di Jeep Magneto sono quattro pacchi batteria dal contenuto energetico combinato di 70 kWh e una tensione di 800 Volt. Le batterie agli ioni di litio sono distribuite in diversi punti per bilanciare il peso sulle quattro ruote: un pacco batteria sostituisce il serbatoio del carburante, un altro è montato esattamente di fronte al primo, il terzo si trova sopra al motore elettrico e sotto il cofano, infine il quarto nello spazio normalmente occupato dal vano portaoggetti posteriore, utilizzando anche lo spazio del sistema di scarico. Un inverter di derivazione racing converte la corrente continua in corrente alternata, mentre batterie, interfaccia col veicolo e modulo di controllo della batteria stessa sono custoditi in involucri impermeabili, per consentire a Wrangler di mantenere la capacità di guado di 76 cm.

ALTA TENSIONE Una batteria da 12 Volt alimenta sistemi come la radio e l'illuminazione, mentre una seconda batteria (sempre da 12 Volt) funge da unità di alimentazione ausiliaria (APU) per accessori come il verricello. Un convertitore carica entrambe le batterie, assicurando il funzionamento prolungato degli accessori da campeggio o le operazioni inaspettatamente lunghe con il verricello stesso. Esclusivi supporti mantengono al sicuro i pacchi batteria nella guida più estrema, mentre piastre di protezione personalizzate li tengono al riparo da potenziali urti mentre si percorrono terreni accidentati. Infine, un impianto di riscaldamento ad alta tensione da 10 kW mantiene confortevole l'abitacolo nella guida a cielo aperto.

VESTITA A FESTA Esternamente, Wrangler Magneto sfoggia una livrea Bright White con finiture Surf Blue, cofano ''performance hood'' con presa d’aria centrale e decalcomania, portellone posteriore ridisegnato e sistema di illuminazione anteriore con luci scenografiche a tutta larghezza. I sedili personalizzati nella combinazione pelle Blu Royal e nera con inserti e strap color zaffiro, i rivestimenti Surf Blue e i tappetini Mopar conferiscono agli interni della Magneto un aspetto davvero...elettrizzante. Jeep Magneto è inoltre dotata di un kit di rialzo (lift kit) JPP da 2 pollici, cerchi in lega in nero metallizzato Lights Out da 17 pollici con pneumatici Mud Terrain da 35 pollici, roll-bar personalizzato, Rock Rails by Mopar, paraurti in acciaio con verricello Warn e protezione in acciaio per la parte anteriore del sottoscocca. Elettrica, ma ancora pronta a tutto. Rimanete collegati, presto conosceremo i tempi della conversione che interessa a noi: quella da concept ad offroad di serie.

 


TAGS: jeep moab easter jeep safari jeep wrangler elettrica jeep magneto