Jaguar Land Rover 2021: elettrificazione della nuova gamma auto
Programmi

Jaguar Land Rover: tre passi per rilanciare il 2021


Avatar di Alessandro Perelli , il 03/05/21

7 mesi fa - La Casa britannica rinnova i modelli e punta sull'elettrificazione

La Casa britannica mette sul piatto un progetto ambizioso per il 2021, che vede nell'elettrificazione della gamma il punto cardine

L’ARRIVO DEL 4X4 PER ECCELLENZA Per il 2021 il Gruppo Jaguar Land Rover (JLR) rilancia le proprie ambizioni con un programma articolato, che ha visto il rinnovamento di parte della gamma con l’obiettivo di consolidare la propria posizione sul mercato premium. L’evoluzione di JLR si basa su tre capisaldi che hanno visto origine già da fine 2020 con il debutto del nuovo fuoristrada per antonomasia, quel Defender che ha l’onore e l’onere di sostituire un modello iconico per la Casa inglese e che dall’inizio della commercializzazione è stato venduto in Italia in 3.500 esemplari. Oggi, alla versione 110 con passo lungo e cinque porte si affianca la 90 a tre porte e fra pochi mesi arriverà anche la Hard Top, per allargare la scelta con versioni che verranno incontro alle esigenze di un più ampio spettro di utenti, comprese forze dell’ordine ed enti privati o pubblici, che da sempre usano il Defender come mezzo di appoggio.

Jaguar Land Rover nuova gamma: uno dei Defender 90 a disposizione per la prova su strada Jaguar Land Rover nuova gamma: uno dei Defender 90 a disposizione per la prova su strada

MOTORI IBRIDI PER LA GAMMA Il secondo punto cardine della politica di rinnovamento JLR viene dall’elettrificazione della gamma. Oggi, la Casa britannica può offrire un pacchetto di motorizzazioni ibride o 100% elettriche per quasi tutti i suoi modelli. Questo, forse più del lancio di Defender, è una chiave di lettura importante per mantenere le quote di mercato ottenute fino a oggi nel segmento luxury. La gamma comprende, infatti, motori mild-hybrid (MHEV), plug-in hybrid (PHEV) e a zero emissioni (BEV), con una scelta che per Jaguar va dal SUV compatto E-Pace MHEV e PHEV fino al SUV F-Pace MHEV, passando per le berline XE e XF MHEV fino ad arrivare al sofisticato SUV I-PACE 100% elettrico. Land Rover, a sua volta, propone l’intera gamma con motori ibridi, che include Evoque, Velar, Defender, Discovery, Discovery Sport, Range Rover Sport e Range Rover sia con sistemi MHEV sia PHEV. Grande spazio alla tecnologia elettrificata significa aprire nuovi orizzonti e rimanere al passo con i competitor, che hanno in agenda numerosi modelli a basso impatto ambientale.

Jaguar Land Rover elettrificate: un momento della ricarica a domicilio con furgone E-Gap Jaguar Land Rover elettrificate: un momento della ricarica a domicilio con furgone E-Gap

LA COLLABORAZIONE CON E-GAP E un concreto supporto deriva anche dalle collaborazioni strategiche come quella che JLR ha stretto con E-Gap, il provider di elettricità on demand per ricevere la ricarica a domicilio. Una soluzione alternativa e furba, che sfrutta l’app per smartphone o tablet per prenotare il furgoncino di ricarica e rifornire la propria JLR plug-in hybrid fino a un massimo di 32 kW con presa CCS Combo 2. Il van di E-Gap è attivo fin dal 2019 su Milano e Roma, ma il servizio si estenderà ad altre città italiane ed europee.

VEDI ANCHE



Jaguar Land Rover elettrificate: il nuovo infotainment PiviPro che equipaggia i modelli JLR Jaguar Land Rover elettrificate: il nuovo infotainment PiviPro che equipaggia i modelli JLR

AGGIORNAMENTO DEI SISTEMI INFOTELEMATICI Tanta tecnologia nella meccanica non può prescindere dall’evoluzione dei sistemi infotelematici di bordo, e il terzo punto del programma si basa proprio sullo sviluppo di nuovi e più sofisticati dispositivi multimediali per aumentare comfort e sicurezza. Oggi tutta la gamma JLR è equipaggiata di serie o in optional con il sistema PiviPro dotato di aggiornamenti SOTA (Software Over The Air), che utilizza la connessione web per gli update, senza la necessità di recarsi dal concessionario. Una sofisticazione tale che permette di effettuare un’autodiagnosi dei sistemi di bordo per prevenire o rilevare un problema e risolverlo in modalità autonoma, ove possibile. Il navigatore satellitare usa algoritmi di autoapprendimento per ottimizzare la scelta dei percorsi e con mappe sempre aggiornate. Ma, oltre alle tecnologie dedicate a comfort e piacere di guida, la gamma JLR si spinge fino al benessere e alla salute dei passeggeri grazie all’inedito sistema di purificazione dell’aria interna tramite uno ionizzatore. Questa innovativa tecnologia consente di eliminare gli allergeni con un filtraggio che cattura anche i particolati PM 2.5 e ha superato i test contro i batteri del Coronavirus.

Jaguar Land Rover gamma elettrificata: il sistema di ionizzazione dell'abitacolo opzionale Jaguar Land Rover gamma elettrificata: il sistema di ionizzazione dell'abitacolo opzionale

TEST DRIVE CON I MODELLI Alla prova dei fatti, durante un breve test drive di alcuni modelli della gamma elettrificata, abbiamo toccato con mano tutte le novità. Due i modelli su cui abbiamo concentrato l’attenzione, per certi versi agli antipodi, ma in realtà con numerosi punti in comune. Siamo partiti da un Defender 90 con motore 3.0 litri 6 cilindri benzina da 400 CV mild-hybrid per trovare conferma di una guidabilità piacevole su strada. L’erogazione è fluida ed energica e le prestazioni riflettono perfettamente il tipo di mezzo. Siamo a bordo di un 4x4 vero e proprio, molto pesante e alto da terra e con uno sterzo dall’azione morbida, non particolarmente reattivo, ma che assicura ottimi angoli di volta. Si capisce che il Defender 90 predilige ben altre strade più che l’asfalto. Tuttavia, la scocca portante in luogo del vecchio schema a longheroni offre una guidabilità sconosciuta alla vecchia generazione. Cosa ci è piaciuto di più? Il comfort, lo spazio per i passeggeri posteriori, la generale sensazione di guidare un fuoristrada robusto, che bada al sodo, pur con una infinità di sistemi di assistenza. E l’originale condizione di arrivare con il motore spento al semaforo per risparmiare un po’ di carburante.

Jaguar Land Rover elettrificate: il Defender 90 con motore da 400 CV provato nel corso del test drive Jaguar Land Rover elettrificate: il Defender 90 con motore da 400 CV provato nel corso del test drive

DAL GRANDE FUORISTRADA ALLO SPORT UTILITY COMPATTO Passare dal volante del grande off-road a quello del più piccolo SUV della gamma JLR, la E-Pace, significa spostare l’interesse su un modello più adatto all’uso quotidiano, non fosse altro per dimensioni decisamente più a portata di traffico e città. La nuova E-Pace P300e con motore plug-in hybrid raccoglie l’essenza del marchio Jaguar in 4,4 metri di lunghezza. Lusso, dinamicità, avanguardia tecnologica e comfort si ritrovano in questo compatto SUV che, grazie al suo motore da 309 CV di potenza complessiva per 540 Nm di coppia regala un bel piacere di guida. La E-Pace è equipaggiata con un tre cilindri 1,5 litri da 160 CV (lo stesso della mild-hybrid) accoppiato all’unità elettrica e con un cambio automatico a 8 rapporti. La trazione integrale è assicurata proprio dal motore elettrico, che agisce sull’asse posteriore.

Jaguar Land Rover nuova gamma: il SUV compatto E-Pace nella versione ibrida alla spina Jaguar Land Rover nuova gamma: il SUV compatto E-Pace nella versione ibrida alla spina

RICARICA ALLA SPINA PER IL SUV JAGUAR La batteria del sistema ibrido è collocata sotto il bagagliaio e ha una capacità di 15 kWh. Secondo i dati dichiarati, assicura fino a 68 km di autonomia a zero emissioni e può ricaricarsi in un tempo variabile da 30 minuti a 5 ore. Piacevole da guidare, il SUV offre una buona spinta iniziale grazie all’azione del turbo. Ci sono 3 modalità di guida: EV (solo motore elettrico), Hybrid (combinazione fra motore elettrico e termico), Save (prevalenza motore termico per mantenere la carica della batteria). I Drive Mode, dal più conservativo al più sportivo, aiutano nel trovare il setup adatto al tipo di strada e al proprio stile di guida. In questo modo comfort e sicurezza viaggiano a braccetto, ma ciò che risalta appena saliti a bordo è il livello delle finiture. Il suvvino inglese non è un “parente povero” della blasonata gamma britannica. Rivestimenti in pelle, dettagli griffati Jaguar, tutta la tecnologia che troviamo sui modelli più grandi, elevano il potenziale della E-Pace. Il nuovo display da 11,4” dell’infotainment è più grande del 40% rispetto a prima. La leva ergonomica del cambio automatico è la stessa della F-Pace. I sistemi di assistenza e sicurezza sono di ultima generazione e la connettività del dispositivo multimediale PiviPro passa direttamente ai vertici rispetto ai concorrenti di segmento C. Spazio a bordo molto buono per quattro passeggeri e bagagliaio dalla capienza più che sufficiente (601/1.386 litri) definiscono questo SUV premium quale ottima soluzione come prima o seconda auto da famiglia.


Pubblicato da Alessandro Perelli, 03/05/2021
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox