LA STAR DI GINEVRA La Italdesign di Moncalieri la esporrà ufficialmente al prossimo salone di Ginevra 2017, i primi di marzo, ma la prima creatura del reparto Automobili Speciali è una supercar che verrà realizzata davvero e immatricolata per circolare su strada.

UNA POLTRONA PER... CINQUE Sarà un gioiello per soli 5 fortunati (alcuni, ma non tutti, hanno già nome e cognome), venduta a 1,5 milioni di euro tasse escluse, e guardando la scheda tecnica non si fatica a indovinare che sotto sotto ci siano componenti meccaniche derivate dalla Lamborghini Huracan e dalla Audi R8. Del resto, pur Fondata da Giorgetto Giugiaro, la Italdesign è stata acquisita dal gruppo Volkswagen nel 2015 e ora è sotto il controllo proprio della Lamborghini.

PARENTE DELLA R8 Il pianale e il gruppo motore-trasmissione sono quelli della Audi R8 a trazione integrale: parliamo quindi di un V10 aspirato di 5,2 litri e 610 cavalli, capace di lanciare la Italdesign fino a 330 km/h e di farle raggiungere i 100 all'ora da ferma in meno di 3,2 secondi. Del tutto inedita è invece la carrozzeria in fibra di carbonio, le cui misure sono abbondanti: 4,847 metri di lunghezza e 1,970 di larghezza.

SOPRA E SOTTO Se il design della parte superiore è ispirato alla tradizione delle granturismo italiane, dice il responsabile dello stile Filippo Perini: “La parte inferiore è guidata dall’aerodinamica. Per garantire le prestazioni che avevamo in mente abbiamo osato, spingendoci al limite, sia da un punto di vista stilistico sia da un punto di vista esclusivamente tecnico”.

IL METODO Il metodo per arrivare al prodotto finito è chiamato simoultaneous engineering, ed è l'evoluzione di un concetto sviluppato e affinato da Italdesign già dalla fine degli anni Sessanta. Prevede che fin dall'inizio stilisti e progettisti lavorino quasi contemporaneamente, portando avanti in parallelo lo sviluppo dello stile e le verifiche funzionali e di fattibilità.

OMOLOGATA PER LA STRADA Il tutto sfruttando le ultime tecnologie per la progettazione computerizzata e la simulazione virtuale, per ottenere i migliori risultati sia in termini di prestazione sia in termini di sicurezza. Dopotutto, anche se prodotta in soli 5 esemplari e con prestazioni da auto da corsa, la prima delle Automobili Speciali sarà omologata per circolare su strada.

A MENO CHE... Certo, ai facoltosi clienti è comunque offerta la possibilità di una personalizzazione tailor made, con colori, finiture e allestimenti creati su misura e vari pacchetti per equipaggiamenti e dotazioni hi-tech. È quasi sicuro che tra questi ci sarà il Pacchetto Corsa, con un kit aerodinamico più estremo e modifiche al motore per chi conta di usare la propria Italdesign solo in pista (così modificata sarebbe impossibile omologarla per l'uso stradale).

L'OROLOGIO? A PARTE Italdesign, insomma, si lancia nel mercato delle auto in serie ultra-limitata e per il debutto della sua nuova creazione ha intenzione di creare con la Manifattura Roger Dubuis di Gienvra una serie speciale limitata in otto pezzi dell’orologio Excalibur Spider: dotati di cassa scheletrata in carbonio multi-strato, lunetta di ceramica decorata, fondello e corona di titanio, questi orologi verranno venduti separatamente.


TAGS: supercar audi r8 prezzo lamborghini huracan salone di ginevra 2017 italdesign automobili speciali