Autore:
Lorenzo Centenari

PICCOLO PIACE Sin qui non si era ancora pronunciato ufficialmente, anche se aveva seminato qualche indizio. Ora il Gruppo Hyundai-Kia fa coming out e non nasconde l'intenzione, quella di aggiungere alla gamma anche europea un Suv ultracompatto, ancor più compatto di Kona e Stonic. La categoria è ad alto potenziale: c'è mercato, e allora perché non mettere un segnaposto, anzi due. Farlo, soprattutto, prima della concorrenza. Lo vedremo nel 2020?

STONIC DONATRICE La scorsa estate i paparazzi avevano sorpreso un esemplare ultracamuffato macinare chilometri su e giù per la Death Valley, al riparo (invano) da occhi indiscreti. Ora arrivano anche le dichiarazioni da Seoul: presto l'offerta si arricchirà di un mini sport utility di dimensioni inferiori ai 4 metri, dall'architettura esclusivamente a trazione anteriore, quindi dalla piattaforma con ogni probabilità mutuata da Kia Stonic, piuttosto che da Kona (che è anche AWD).

A RITMO DI ROCK Sembra che il debutto in società coincida col Salone di New York 2019, in programma nella seconda metà di aprile, e sotto bandiera Hyundai. Quanto al nome, tra le alternative più accreditate si fa largo Styx: come una rock band di Chicago che spopolava negli anni Settanta. Hyundai Styx (o chi per lei) partirà dagli Usa, ma in virtù della sua veste di urban crossover, non c'è ragione di temere che non attraversi l'Atlantico, e raggiunga anche le strade europee.


TAGS: hyundai hyundai mini suv hyundai styx kia mini suv new york 2019