Ecoincentivi auto, le novità del Decreto Bollette 2022: i fondi stanziati
Incentivi auto 2022

Decreto Bollette 2022, tornano gli incentivi per l’auto


Avatar di Claudio Todeschini , il 18/02/22

3 mesi fa - Ecoincentivi auto, le novità del Decreto Bollette 2022: i fondi stanziati

Dopo mesi di digiuno tornano gli stanziamenti per l'auto. Gli ecoincentivi del Governo Draghi strutturali? Si parla di un miliardo di euro l’anno

Mesi difficili, quelli che stiamo attraversando, e non solo per il caro bollette: per cercare di venire incontro alle famiglie italiane il Presidente del Consiglio Mario Draghi ha portato in Consiglio dei Ministri un provvedimento da circa 7 miliardi, volto a evitare che inflazione e aumento dei costi dell’energia possano frenare la ripresa di questi mesi.

MISURE PER L’AUTO Tra le misure in discussione ci sono anche i tanto attesi sostegni al mercato auto, che è in sofferenza da diverso tempo, principalmente per la pandemia e per la crisi dei semiconduttori. Al netto delle iniziative delle singole case (qui trovate le promozioni e le offerte auto di febbraio), gli ultimi mesi sono stati davvero disastrosi, e l’interruzione degli incentivi non ha aiutato il mercato. Per il 2022 il Governo ha previsto di stanziare 800 milioni di euro, che potrebbero diventare un miliardo a partire dal prossimo anno. 

Mercato auto 2021: Volkswagen resta al secondo posto Mercato auto 2021: Volkswagen resta al secondo posto

FONDO STRUTTURALE? Nelle intenzioni del Ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti la misura dovrebbe diventare strutturale, ossia prevista ogni anno per almeno sette anni. Come in passato, gli incentivi - anche detti ecobonus - per l’automotive dovrebbero servire alla riconversione del settore, favorendo l’acquisto di auto elettriche, ibride e termiche a basse emissioni. A tutto favore anche della salute dei cittadini, perché automobili più moderne significa anche più robuste e sicure.

VEDI ANCHE



ANCORA TUTTO IN DISCUSSIONE Al momento non conosciamo ancora l’entità degli incentivi per le automobili nuove. Per dire, non si sa ancora se includere le auto Euro 6, e se agevolare anche l’acquisto di auto usate recenti (quindi meno costose di quelle nuove, ma comunque più sicure e meno inquinanti).

Mercato auto in Europa a luglio e ad agosto Mercato auto in Europa a luglio e ad agosto

LE ALTRE MISURE Sul tavolo del Governo sono in discussione - tra le tante - anche le misure per aumentare la produzione di gas nazionale, così da ridurre la dipendenza dai fornitori esteri, spingere sul fotovoltaico, l’IVA ridotta sul gas, il bonus per le famiglie con ISEE sotto gli 8.265 euro, lo sblocco dei fondi ai familiari dei sanitari morti per Covid.

LE DICHIARAZIONI Pur in attesa di capire a quanto, e per quanto tempo, ammonteranno gli ecoincentivi, ANFIA già esprime il suo apprezzamento per la manovra del Governo: “la filiera automotive ringrazia il Presidente del Consiglio Mario Draghi, il Ministro dello Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti e tutto il Governo per le misure settoriali definite nel Consiglio dei Ministri di oggi. Le risorse stanziate dal Governo nell’ambito del Decreto Bollette sono il segnale che la filiera industriale automotive attendeva da tempo per affrontare con maggior convinzione e con le necessarie misure di accompagnamento la transizione produttiva verso la mobilità a bassissime emissioni”.


Pubblicato da Claudio Todeschini, 18/02/2022
Tags
Vedi anche
Logo MotorBox