Pubblicato il 08/07/20

DOVEVA ESSERE SEAT... Presentato al Salone di Ginevra del 2019, El-Born avrebbe dovuto essere il primo modello completamente elettrico della casa costruttrice spagnola. Nella conferenza stampa di oggi Seat ha annunciato che la sua nuova media a zero emissioni verrà prodotta e venduta - nel 2021 - con il marchio Cupra, che fino a poco tempo fa indicava le versioni più sportive delle auto spagnole, e che da un paio d’anni è diventato invece un marchio indipendente, per quanto sempre di proprietà di Seat (che, a sua volta, fa parte del gruppo Volkswagen). La scelta, spiega il CEO Wayne Griffiths, nasce dal fatto che design, performance e stile di guida dell’auto incarnano perfettamente i valori Cupra.

Cupra El-Born: visuale frontale

CARATTERE SPORTIVO Realizzata su piattaforma MEB, la medesima utilizzata da Volkswagen per la sua ID.3 (l’auto spagnola sarà costruita nello stesso impianto tedesco di Zwickau), El-Born riprende le linee già viste lo scorso anno a Ginevra accentuandone ancor di più l’impronta sportiva, accompagnata dai dettagli in color rame che caratterizzano tutti i modelli Cupra, dal logo alla texture della calandra, fino alle finiture dei cerchi in lega.

MOTORI E AUTONOMIA La casa spagnola non ha detto nulla circa il motore che verrà montato sotto il cofano della El-Born, ma visto lo stretto legame di parentela con ID.3 possiamo immaginare lo stesso powertrain con potenza di 204 CV (ma forse qualcosa di più, per sottolineare la vocazione sportiva dell’auto), con uno scatto 0-50 km/h in soli 2,9 secondi. El-Born avrà inoltre un controllo dinamico dell’assetto (DCC Sport), sviluppato esclusivamente per Cupra, in grado di adattare l’altezza da terra e la risposta del motore alle diverse condizioni della strada, per una dinamica di guida ancora più sportiva. La batteria sotto il pianale avrà una capacità di 77 kWh, per un’autonomia che dovrebbe sfiorare i 500 km. Trenta minuti di ricarica veloce basteranno per fare 260 km.

Cupra El-Born: gli interni sportivi

INTERNI HIGH-TECH Per quanto riguarda l’abitacolo, ritroviamo lo stile già anticipato a Ginevra sulla prima concept, declinato con linee più tese e sportive, finiture high-tech, materiali eco-sostenibili e gli irrinunciabili dettagli in rame. I sedili sportivi hanno i poggiatesta integrati e il logo Cupra stampato al loro interno. Il piccolo cruscotto è lo stesso utilizzato anche su ID.3, mentre a centro plancia campeggia un grande touchscreen per il sistema di infotainment. I comandi a sfioramento presenti sul volante sportivo consentono di impostare il profilo di guida preferito (e ovviamente la modalità Cupra per le massime prestazioni), mentre l’HUD davanti al guidatore sfrutterà la tecnologia della realtà aumentata.

IN ARRIVO IL PROSSIMO ANNO Cupra El-Born arriverà solo nel 2021, ma già quest'anno vedrà ampliarsi parecchio la gamma Cupra: accanto alla Ateca (di cui è atteso a breve un restyling) arriveranno infatti il SUV Formentor e la Leon.


TAGS: seat auto elettrica Cupra El-Born