Pubblicato il 28/07/20

UNA VOCE IN ATTIVO A dispetto dell’emergenza sanitaria che ha colpito in maniera devastante il mercato dell’auto in questi mesi, il gruppo PSA è riuscito a mantenere una piccola redditività nel primo semestre del 2020: a fronte di 25,1 miliardi di euro di fatturato, la divisione automotive ha portato a casa un 3.7% di margine operativo corrente, pari a 731 milioni di euro.

LE DICHIARAZIONI Commenta così Carlos Tavares, Presidente del Direttorio di Groupe PSA: “Questo risultato semestrale dimostra la resilienza del Gruppo e ricompensa sei anni consecutivi di intenso lavoro per aumentare la nostra agilità e abbassare il nostro punto di pareggio. Il Gruppo supera anche questa crisi grazie all’impegno delle equipe, desiderose di offrire una mobilità pulita, sicura e accessibile ai nostri clienti”.

Il CEO del Gruppo PSA Carlos Tavares

LA CRISI SI È FATTA SENTIRE Il fatturato dell’intero gruppo per i primi sei mesi dell’anno è stato pari a 25,12 miliardi di euro, con un calo del 34,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In calo del 35,5% quello della sola divisione automotive. Anche il risultato operativo corrente ha risentito dell’effetto coronavirus, calando - nella divisione dell’auto - del 72,5%, raggiungendo il risultato di 731 milioni di euro. Il risultato, comunque positivo, è stato raggiunto “grazie a un mix prodotto favorevole e alla riduzione dei costi”.

PROSPETTIVE PER IL FUTURO Per il resto dell’anno, il gruppo ha messo in cantiere un calo generale pari al 25% in Europa, del 30% in Russia e in America Latina e del 10% in Cina. A fronte di queste cifre tutt’altro che rassicuranti, il gruppo si è prefisso comunque di raggiungere un margine operativo corrente medio superiore al 4,5% per la divisione automotive.

FCA-PSA, a quando l'accordo definitivo?

LA FUSIONE PROCEDE Non si fermano i lavori per la fusione con FCA, annunciata lo scorso anno e che sfocerà nella nascita del gruppo Stellantis. Lo stesso Tavares ha dichiarato che “siamo determinati a realizzare un forte rimbalzo nel secondo semestre e a portare a termine la nascita di Stellantis  entro la fine del 1° trimestre 2021”, come già annunciato.


TAGS: fca gruppo psa Coronavirus Stellantis