Pubblicato il 12/05/20

DESTINI INCROCIATI Quando un'epidemia non solo non ostacola un'operazione da miliardi di dollari di posta in gioco, ma anzi, pure ne rafforza i principi ideologici. Ritenuta necessaria, ancora prima che opportuna, in epoca pre-COVID, la fusione tra FCA e PSA acquista oggi - alla luce di una situazione finanziaria, produttiva e di mercato mai così drammatica - una funzione strategica quasi vitale. Il percorso di avvicinamento non si è mai interrotto, neanche a marzo e aprile, in tempi di lockdown totale. A non perdere mai di vista il dossier FCA-PSA è stata tuttavia anche la Commisione Europea. Che il 17 giugno esprimerà le proprie considerazioni: operazione corretta e trasparente, oppure mancano le condizioni?

Fusione FCA-PSA, indaga la Commissione Europea

DUE DILINGENCE In sostanza, mentre i due Gruppi portavano avanti i propri piani di reciproco avvicinamento su tutta la linea, contemporaneamente anche l'antitrust indagava sulla legittimità della maxi-fusione. Tra un mese o poco più, l'Autorità garante per la concorrenza avrà deciso: l'accordo può procedere, oppure, l'accordo non chiarisce alcuni aspetti e rende necessaria l'apertura di un nuovo fascicolo. La scadenza naturale di una successiva delibera potrebbe a quel punto allontanarsi di altri quattro mesi. Comprensibile, d'altra parte, che la prospettiva nella nascita del quarto Gruppo auto al mondo abbia la forza di influenzare gli scenari di mercato, e debba sottoporsi al vaglio delle istituzioni. Probabile che l'UE, il 17 giugno, chieda conto a FCA e PSA di presentare alcune garanzie supplementari in fatto di rispetto delle norme sulla concorrenza, e nulla più. Al contrario, più remota sembra l'ipotesi di un vero e proprio ''Alt!'' alla fusione. Ma fino ad allora, possiamo solo tirare a indovinare. Le uniche certezze, al momento, riguardano i bilanci trimestrali: perdita netta di 1,7 miliardi di euro nel primo trimestre 2020 per FCA, ricavi in calo del 15,6% per PSA

Carlos Tavares (PSA) e Mike Manley (FCA) il giorno dell'accordo


TAGS: antitrust M&A fca psa fusione fca psa