Autore:
Dario Paolo Botta

IL RITORNO DI UN CLASSICO A vent’anni esatti dal suo debutto, la Casa di Ingolstadt presenta la nuova Audi A6 allroad, giunta ormai alla IV generazione. Era il lontano 1999 quando i tecnici tedeschi decisero di presentare per la prima volta una versione all-terrain dell’apprezzata Avant. La nuova Audi A6 allroad, oltra alla rinomata trazione integrale permanente Quattro, mette a disposizione dei clienti sospensioni pneumatiche adattive evolute, in grado di adattarsi meglio a tutti i fondi. Invariate dimensioni di questa station wagon, lunga 4,95 metri, larga poco meno di due e alta 1,5 metri. La nuova Audi A6 allroad sarà disponibile in Italia a partire da ottobre 2019, al prezzo base di 61.500 euro.

SOSPENSIONI ADATTIVE I cambiamenti più rilevanti riguardano le caratteristiche tecniche della vettura. Audi A6 allroad può infatti contare su di un assetto variabile migliorato rispetto al passato. In condizioni di marcia ordinaria l'altezza dal suolo si attesta intorno ai 13,9 cm. La luce da terra aumenta di 30 mm quando si selezione la modalità Allroad, fino a raggiungere un massimo di 45 mm quando si entra in modalità Off-road/lift (utilizzabile fino a 35 km/h). Quando invece si procede a velocità sostenute, guidando per esempio in autostrada, le sospensioni vengono tarate con un setup che abbassa la vettura di 15 mm. Inoltre attraverso il monitor MMI il conducente può monitorare costantemente l’inclinazione trasversale e longitudinale del veicolo e una specifica taratura dell’ABS favorisce la riduzione degli spazi d’arresto. L’assetto viene gestito da una piattaforma elettronica (EFP), che rilevando i dati di marcia coordina il funzionamento degli ammortizzatori.

SOTTO IL COFANO A spingere la A6 allroad ci pensa il propulsore TDI 6 cilindri a V da 3 litri, in tre diverse configurazioni: da 231 CV e 500 Nm di coppia, da 286 CV e 620 Nm di coppia e da 349 CV e 700 Nm di coppia, il più potente di tutta la gamma. Tutte le tre versioni sono abbinate a un cambio automatico Tiptronic a 8 rapporti. Al tradizionale motore endotermico è abbinato un sistema mild-hybrid (MHEV) da 48 volt, costituito da un alternatore-starter azionato a cinghia. Questa soluzione, a detta di Audi, consentirebbe un risparmio massimo di 0,4 litri di carburante ogni 100 km percorsi. La trazione integrale permanente Quattro viene gestita da un apposito sistema che controlla in maniera selettiva l’erogazione della coppia sulle singole ruote. La capacità di traino di Audi A6 allroad si attesta intorno alle 2,5 tonnellate. Su richiesta Audi mette a disposizione il differenziale sportivo per l’asse posteriore.

COMFORT HIGH-TECH Tanta la tecnologia dentro l’abitacolo, i sistemi digitali sono condivisi infatti con Audi A6 e A7 Sportback. Al centro del cruscotto troviamo due display touchscreen: quello superiore è di 10,1” e controlla l’infotaiment della vettura, mentre quello inferiore è di 8,6” e comanda la climatizzazione e le principali funzionalità comfort. Su richiesta è disponibile Audi Virtual Cockpit, che sostituisce il tradizionale tachimetro e il contagiri analogici con uno schermo integrato da 12,3” e si controlla direttamente dal volante. Optional i sedili sportivi: e per coloro che sul comfort non accettano compromessi si possono ordinare sedute dal profilo personalizzato.


TAGS: audi a6 audi allroad audi audi a6 allroad 2019