LA PRIMA SCOSSA L’avevamo già anticipato a giugno nella nostra prova su strada, e finalmente ci siamo: con la presentazione della C5 Aircross Hybrid inizia oggi l’elettrificazione della gamma C5 di Citroen, che punta a farla diventare completamente elettrica entro il 2025. Già dal prossimo anno la casa francese arricchirà l’intero catalogo con offerte 100% elettriche e ibride plug-in, prevedendo inoltre un’offerta elettrificata per tutti i nuovi modelli.

VITA A BORDO Come la versione a propulsione termica tradizionale, la C5 Aircross Hybrid conferma tutte le sue ottime doti di versatilità e comodità, con i sedili anteriori Advanced Comfort e i tre posteriori singoli, scorrevoli e ripiegabili. La presenza delle batterie sul pianale della parte posteriore della vettura riduce parzialmente la capacità del bagagliaio, che perde 120 litri: la capacità con le poltrone posteriori al massimo dell’estensione passa da 580 a 460 litri, che diventano 600 (al posto di 720) quando vengono spostate in avanti; con i sedili abbattuti la capacità massima passa dai 1630 litri della versione termica a 1510. Invariata la lunghezza massima di 1,90 m degli oggetti caricabili sul fondo piatto che si crea abbattendo gli schienali posteriori. Il comfort di guidatore e passeggero è garantito dai vetri anteriori stratificati e dalle sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions.

Citroen C5 Aircross Hybrid

SUONI E COLORI La gamma ibrida si arricchisce di un nuovo Pack Color, l’Electric Blue, che prevede inserti colorati negli Airbump delle porte anteriori e nella zona inferiore del paraurti anteriore, e si va ad aggiungere ai tre già esistenti (Silver, White e Red). Per segnalare la modalità elettrica la C5 Aircross Hybrid è dotata di un segnalatore acustico attivo automaticamente fino a 30 km/h. Da ultimo, segnaliamo che il computer di bordo offre la funzione ë-Save, che si attiva dopo aver pianificato il tragitto da percorrere, in grado di tenere da parte un po’ di energia elettrica in previsione dell’attraversamento di un centro urbano.

SOLO PER LA IBRIDA La versione ibrida della C5 Aircross si distingue inoltre per alcuni elementi specifici: il logo «ḧybrid» sul portellone posteriore e il simbolo «ḧ» sui passaruota anteriori; lo sportellino di ricarica è a sinistra, in posizione simmetrica rispetto a quello del carburante; cambia anche il retrovisore interno fotocromatico, senza profilo, con un indicatore luminoso di colore blu che si accende quando il veicolo viaggia in modalità elettrica. Nella console centrale, a destra della leva del cambio automatico, si trova il selettore delle tre diverse modalità di guida: ZEV (100% elettrico), Hybrid o Sport. Di default, la macchina gestisce automaticamente la transizione tra motore elettrico e termico in base al livello di carica delle batterie e le richieste del conducente. Rinnovata e specifica anche la grafica del display digitale da 12.3” e dello schermo centrale dell’infotainment da 8” (con Apple Carplay e Android Auto), che mostrano in tempo reale le modalità di funzionamento della macchina e il livello di carica delle batterie.

ADAS Sono ben venti le tecnologie di assistenza alla guida offerte da C5 Aircross Hybrid: l’Highway Driver Assist, in particolare, è un dispositivo di guida autonoma di livello 2 che si occupa di mantenere la corsia di marcia e la velocità impostata, ed è particolarmente adatto agli ingorghi urbani e alle strade a scorrimento veloce.

Il cruscotto della C5 Aircross Hybrid

MOTORI La C5 Aircross Hybrid abbina il 1.6 benzina PureTech da 180 CV a un elettrico da 80 kW e 320 Nm di coppia, per un totale di 225 CV, in abbinamento al cambio automatico ë-EAT8 con recupero dell’energia in frenata. In modalità solo elettrica la C5 Aircross dovrebbe poter percorrere una cinquantina di chilometri. La batteria è garantita 8 anni o 160.000 km per il 70% della sua capacità di ricarica. Il consumo medio dichiarato (in attesa di omologazione WLTP) è di 1,7 l/100 km nel misto, con 39 g CO2 per km.

TEMPI DI RICARICA Con una presa domestica standard la batteria si ricarica in una notte, in un intervallo di tempo che va dalle 4 alle 7 ore, a seconda del tipo di presa installata in casa. Con una Wall Box da 32 A e il caricatore opzionale da 7,4 kW la ricarica della batteria richiede meno di 2 ore. La ricarica può essere impostata in modo da sfruttare le fasce orarie con tariffa ridotta, ed è programmabile dallo schermo della vettura o tramite la app My Citroën.

PREZZO E DISPONIBILITÀ La C5 Aircross Hybrid è ordinabile già da oggi, ma siamo in attesa di conoscere i prezzi della gamma, che presumibilmente verranno rivelati nei prossimi giorni. Le consegne inizieranno a metà del prossimo anno.


TAGS: hybrid autonomia suv ibrido citroen c5 aircross hybrid