Pubblicato il 12/10/20

OVER THE TOP Di norma per i facelift si cambiano le plastiche, ossia i paraurti e la griglia, mentre si conservano i lamierati. E l'auto che vediamo nelle foto spia mostra un frontale più piatto e un cofano più prominente, rispetto all'attuale BMW X7 (che risulta molto più proporzionata, peraltro). È questa considerazione che ha indotto i nostri fotografi a classificare l'oggetto del servizio come la nuova ammiraglia dei SUV BMW X8 e non l'aggiornamento del modello che conosciamo. Tutto ciò, nonostante BMW non abbia ancora ammesso la sua esistenza.

ABBASSA LO SGUARDO Secondo le nostre fonti, la nuova BMW X8 è destinata a diventare più grande e persino più lussuosa della BMW X7 che abbiamo provato di recente. Le pesanti camuffature nascondono ancora i dettagli del design, ma si riconoscono già una presa d'aria inferiore apparentemente rimodellata rispetto a quella di X7 e fari posizionati più in basso, mentre dovrebbe esserci maggiore continuità stilistica nella calandra, con il celebre doppio rene di ampie dimensioni.

NON HA FORME DA SUV COUPÉ Ciò che rompe con la tradizione è il nome: le BMW X seguite da un numero pari hanno in genere un lunotto spiovente e linee ispirate al mondo delle coupé. Non è questo il caso della X8, che sembra invece una  versione a passo allungato della X7, con un tetto piatto ed esteso - dallo spoiler appena accennato - che facilmente potrebbe aprire la porta a una soluzione 7 posti per l'abitacolo: proprio come già avviene sulla X7, sebbene le indiscrezioni raccolte per ora parlino di due soli layout possibili, a cinque o a quattro posti.

BMW X8 2022, il lunotto non ha un taglio da coupé

GOMME SPORTIVE Secondo quanto osservato dai nostri fotografi, il prototipo ritratto nella gallery montava pneumatici ad alte prestazioni Pirelli P Zero da 275 mm di sezione all'anteriore e in misura 315/35 da 22 pollici al posteriore. Peccato che per ora manchino viste degli interni, che secondo i rumors sono destinati a diventare i più lussuosi mai visti su una BMW.

PLUG-IN HYBRID Ciò che invece si vede chiaramente è l'adesivo che identifica il prototipo come elettrificato. Quello ritratto potrebbe dunque essere il muletto della vociferata BMW X8 M45e, ossia la versione plug-in hybrid e ad alte prestazioni. Si pensa che sotto al cofano potrebbe esserci un powetrtrain imparentato a quello della 745e, costituito da un sei cilindri in linea turbo da 3,0 litri e da un motore elettrico, per una potenza di sistema pari a 394 CV, con una batteria da 12 kWh a consentire fino a 25 km di autonomia nella guida puramente elettrica.

ARRIVO E PREZZO La nuova BMW X8 M45e uscirebbe però dalle officine della divisione M e quindi è presumibile che alzi l'asticella rispetto all'ammiraglia berlina. Facendo affidamento sulle voci che circolano la potenza massima potrebbe raggiungere quota 750 CV e anche l'autonomia a emissioni zero potrebbe aumentare. Il debutto di BMW X8 dovrebbe avvenire nel corso del 2022, anticipato da una prima apparizione in pubblico che però non sarà tanto presto, almeno a giudicare dalla quantità di camuffature indossate dal prototipo. Prezzi? Over the top, se già la X7 attuale attacca a poco meno di 95mila euro.


TAGS: bmw suv bmw bmw x8 suv plug-in hybrid bmw x8 m45e bmw x8 plug-in hybrid