Autore:
Lorenzo Centenari

X-FILES Quando la corrente è troppo forte, e la sola soluzione è quella di lasciarsi trasportare. Quella dei crossover (ultra)compatti è una moda che nemmeno i marchi premium possono ignorare, ecco così che BMW, stando alle voci, in gran segreto sarebbe all'opera per realizzare un mini-Suv di dimensioni ancor più piccole che non X2. Lo scoop è di Auto Express, così come l'immagine di copertina. Nonché, infine, anche il nome: BMW Urban X, da pronunciarsi Urban Cross. D'altra parte, le cifre a disposizione sono esaurite.

HYBRID READY Poiché il più piccino della gamma X di Monaco (X2) misura 4 metri e 36, un ipotetico (e verosimile) BMW Urban X non oltrepasserebbe la lunghezza dei 4 metri e 20. Da X2, il futuro baby crossover (2021? 2022?) mutuerebbe invece la piattaforma a trazione anteriore. L'ennesimo membro della X-family BMW sarebbe infine anche predisposto ad ospitare ognuno degli step di elettrificazione messi a punto dai laboratori bavaresi. Mild hybrid 48 Volt, plug-in hybrid, full electric: l'architettura è flessibile, basta qualche ritocco qua e là.

Q2, A NOI 2 Non resta che attendere che anche l'Elica confermi questa indiscrezione: BMW Urban X sarebbe il prodotto in grado da solo di spostare volumi di vendita mai registrati prima, e non solo all'interno della gamma X (che per il marchio pesa per il 45%). Con un prezzo di partenza che ci immaginiamo inferiore ai 30.000 euro, per Audi Q2 (il bersaglio d'elezione) il monopolio dei mini-crossover fascia premium sarebbe al crepuscolo. La ricostruzione di Auto Express ci convince: family feeling BMW, ma declinato in scala ridotta. Stiamo alla finestra.


TAGS: bmw suv compatti auto express render bmw x bmw urban x