Autore:
Marco Congiu
Pubblicato il 11/05/2017 ore 09:44

ARRIVA IL RESTYLING Dopo quanto visto sulla “sorella maggiore”, la Serie 4, ora anche l piccola di casa, la BMW Serie 2, si concede il più classico dei restyling di metà carriera. Le modifiche, lo dico subito, riguardano tutte le versioni, dalla coupé alla cabrio, passando per la più pepata M2. I fari ora sono di serie bi-LED, mentre rimarranno optional i Full-LED. Esteticamente, il cambiamento più radicale rispetto alla versione pre-facelift è proprio nella fanaleria frontale, con i celeberrimi “angel eyes” che adesso sono di forma esagonale, anziché rotondi come in precedenza.

BOCCA LARGA Anche la griglia a doppio rene, vero marchio di fabbrica di BMW, diventa più ampia nel restyling della Serie 2 2017, il che conferisce all’auto un look più aggressivo. Non troppi cambiamenti al posteriore, con BMW che conferma la fanaleria a LED. Due, invece, le misure per gli pneumatici: 17 e 18”.

INTERNI NUOVI O NO? Solo un vero e proprio fanatico di BMW saprebbe trovare le differenze tra gli interni della Serie 2 restyling e la versione precedente. Abbiamo qualche cromatura in più, oltre – a onor del vero – il display offerto come optional da 8,8” ora implementa la tecnologia touchscreen. All0interno della Serie 2 2017 abbiamo anche la piastra ad induzione per la ricarica wireless dello smartphone, oltre alla connettività wi-fi con scheda dati dedicata capace di supportare fino a 10 dispositivi e compatibilità Apple CarPlay.

MOTORI PER TUTTI I GUSTI La lineup dei motori della BMW Serie 2 restyling è davvero ampia e spazia da unità a 3, 4 e 6 cilindri. I Diesel, adesso, vantano una nuova tecnologia del turbocompressore, mentre per quanto riguarda il cambio, BMW offre due soluzioni: manuale a sei marce o Steptronic a 8 rapporti. 


TAGS: bmw serie 2 restyling serie 2 2017 m2 2017 bmw m2 2017