Pubblicato il 13/12/2019 ore 10:41

FRA LE NEVI Il prototipo della nuova monovolume BMW Serie 2 Active Tourer è stato avvistato non molto lontano dal Circolo Polare Artico, durante i collaudi su strada. La MPV tedesca, lanciata nel 2014, si sottopone a una cura rigenerativa che ne aggiorna stile e design. Quando debuttò, cinque anni fa, fu il primo modello della Casa dell’elica a trazione anteriore, una vera novità per il Produttore bavarese.

COME CAMBIA Le dimensioni della Serie 2 Active Tourer dovrebbero rimanere le stesse, anche se voci di corridoio riportano che l’interasse verrà leggermente allungato, a beneficio dell’abitabilità interna. Le modifiche più evidenti riguardano l’estetica, le linee sono ora più pulite ed eleganti. La griglia frontale con il classico doppio rene, aumenta in dimensioni, mentre gli specchietti laterali, non più alla base dei montanti anteriori, si spostano in basso, sulle portiere.

BMW Serie 2 Active Tourer: laterale

PER TUTTI I GUSTI La nuova Serie 2 Active Tourer condividerà la piattaforma modulare FAAR, che ha debuttato lo scorso maggio su BMW Serie 1. Oltre a una sensibile riduzione dei pesi, la piattaforma consentirà ai tecnici tedeschi di equipaggiare la monovolume con powertrain ibridi ed elettrici. Non è ancora sicuro, ma nuova BMW Serie 2 AT potrebbe arrivare in versione plug-in hybrid ed eventualmente anche full-electric. Il restyling di BMW Serie 2 Active Tourer dovrebbe arrivare verso la fine del 2020, al più tardi agli inizi del 2021.


TAGS: bmw BMW Serie 2 Active Tourer 2020 Nuova BMW Serie 2 Active Tourer