Anteprima

BMW ActiveHybrid 5


Avatar Redazionale , il 05/10/11

10 anni fa - La BMW ActiveHybrid 5 è la campionessa d'efficienza della Serie 5

La BMW allarga la sua offerta di ibride presentando la BMW ActiveHybrid 5. Capace di prestazioni sportive e di consumi francescani, non fa molto per farsi riconoscere dalle sorelle a motore termico.

UNA DOPO L’ALTRA Il settore delle ibride rappresenta ancora una realtà piuttosto marginale in rapporto all’intero mercato dell’auto eppure molte sono le Case che si stanno dando da fare per  ritagliarsi un posto al sole e che ostentano fiere le loro proposte con doppio motore, termico ed elettrico. L’ultima novità in ordine cronologico viene da Monaco di Baviera ed è la BMW ActiveHybrid 5, che va ad ampliare la gamma della Serie 5 candidandosi al ruolo di campionessa di efficienza, con un equilibrio tra prestazioni e consumi invidiabile.

CHE NUMERI! Vediamo dunque subito quali sono i numeri della nuova BMW ActiveHybrid 5. Sotto il suo cofano convivono il tre litri a sei cilindri TwinPower Turbo (con iniezione diretta della benzina e sistema di distribuzione ValveTronic) da 306 cv e un motore elettrico da 55 cv e 210 Nm. Il loro gioco di squadra porta la potenza complessiva di sistema a 340 cv, con una coppia massima di 450 Nm, scaricati sulle ruote sposteriori attraverso un cambio automatico a otto marce. Su strada la BMW ActiveHybrid 5 scatta da 0 a 100 in 5,9 secondi, raggiunge con facilità i 250 km/h (velocità autolimitata) e ha un consumo che oscilla tra i 6,4 e i 7 litri ogni 100 km nel ciclo misto di omologazione.

VEDI ANCHE

FULL VINCENTE La macchina è una cosiddetta full-hybrid, ovvero è capace di muoversi all’occorrenza in modalità solo elettrica. In questo caso le batterie agli ioni di litio promettono un'autonomia di circa quattro chilometri, mentre la velocità massima è di 60 km/h. Esaurita la carica, la BMW ActiveHybrid 5 accende il motore a benzina, mentre la cura ricostituente delle batterie si ha nelle fasi di rallentamento e di frenata. Durante le soste, per limitare i consumi, il motore si spegne, riavviandosi prontamente appena necessario grazie al sistema Hybrid Start Stop.

PART TIME Il motore mette talvolta le bielle a riposo anche in velocità. Quando si rilascia l’acceleratore, anche a velocità sostenuta, fino a 160 km/h, il sei cilindri viene in pratica spento e disaccoppiato dalla trasmissione e la macchina veleggia a ruota libera, sfruttando al massimo anche la scorrevolezza dei pneumatici con bassa resistenza al rotolamento. Ciò avviene quando si sta viaggiando nella modalità di guida Eco Pro, quella che massimizza il funzionamento elettrico dell’auto e regola tutte le tarature per contenere il più possibile i consumi. Le altre posizioni sono Sport+, Sport, Comfort e, nel caso che sia presente l’assetto attivo Dynamic Damper Control, anche Comfort+.

OCCHIO CLINICO Da un punto di vista estetico, per riconoscere la BMW ActiveHybrid 5 occorre avere un bell’occhio clinico. A distinguerla dalle sorelle ci sono infatti giusto le scritte sul montante posteriore, sulla coda e sui battitacco, oltre ai listelli galvanizzati del doppio rene e ai terminali di scarico cromati scuri. Guardando lo schermo da 10” è invece impossibile accorgersi dalla complessità del sistema di navigazione. Quest’ultimo è capace di sfruttare a vantaggio dell’efficienza complessiva le informazioni relative al percorso, ottimizzando i flussi di energia e spremendo per esempio fino in fondo la carica delle batterie in vista di una discesa che le ricarichi.


Pubblicato da Paolo Sardi, 05/10/2011
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox