Autore:
Matteo Gallucci

SOTTO INCHIESTA FCA Group richiamerà circa 60.000 Alfa Romeo Giulia e Stelvio in tutto il mondo. Il richiamo riguarda alcuni esemplari della berlina Giulia e del SUV Stelvio prodotti dal 2017 al 2019. Il problema è stato riscontrato direttamente da un dipendente che in fase di test drive si è accorto di un malfunzionamento, potenzialmente pericoloso, del cruise control adattivo.

COSA NON VA Il cruise control adattivo è un sistema di assistenza alla guida che mantiene il veicolo ad una velocità e distanza predefinita dal conducente rispetto alla vettura che precede. È stato verificato che per alcuni modelli di Giulia e Stelvio questo sistema di sicurezza potrebbe non smettere di funzionare quando il conducente tocca il pedale del freno. I veicoli "difettosi" potrebbero addirittura accelerare. Per essere sicuri di escludere il sistema inserito Fiat Chrysler consiglia di premere il freno a fondo per un periodo più lungo rispetto alla "norma d'utilizzo".

AGGIORNAMENTO SOFTWARE La Casa conferma che non si è a conoscenza di incidenti o lesioni derivati da questo problema recentemente scoperto e invita a non utilizzare il cruise control prima della risoluzione del bug. È già stato fissato per il mese prossimo un maxi richiamo per aggiornare il software del sistema frenante. I veicoli soggetti al richiamo sono circa 19.000 negli Stati Uniti, 1.600 in Canada, 86 in Messico e oltre 40.000 al di fuori del Nord America. Molti veicoli con il medesimo problema sono ancora nelle concessionarie e verranno automaticamente aggiornate. Circa un anno questi due modelli di punta di Alfa Romeo erano già stati soggetti ad un richiamo per problemi di surriscaldamento al catalizzatore.


 

TAGS: alfa romeo alfa romeo giulia Alfa Romeo Stelvio alfa romeo richiami