Alfa Romeo Stelvio e Giulia a rischio incendio, richiami negli Usa
Gruppo FCA

Giulia e Stelvio, richiami negli Usa. Rischio incendio?


Avatar di Lorenzo Centenari , il 08/10/18

3 anni fa - Problemi di surriscaldamento al catalizzatore dei motori a benzina

Alfa Romeo: problemi di surriscaldamento al catalizzatore del 2 litri benzina. Grane anche per il 2.9 biturbo delle Quadrifoglio

HOT BABIES Giulia e Stelvio Quadrifoglio, un cuore Alfa che pompa sangue bollente in corpo di atleta. Talmente "hot", il loro 2,9 litri V6 biturbo da 510 cv, da raggiungere talvolta la temperatura di cottura. Con l'unico equivoco che un turbo benzina non è una pietanza da servire arrosto. Negli Stati Uniti, mercato dove la coppia d'assi Alfa Romeo si è ritagliata la propria nicchia, Giulia e Stelvio sono ora costrette in fretta e furia ad una sosta ai box. Problemi di surriscaldamento del motore, il rischio che il sistema entri in stallo. In casi estremi, anche che sotto il cofano covi un principio di incendio.

VEDI ANCHE



QUADRIFOGLIO ALLA PIASTRA I richiami disposti dalla filiale nordamericana del Biscione su ordine della NHTSA (National Highway Traffic Safety Administration), l'Autorità federale dei trasporti, appartengono in realtà a due casistiche distinte. La prima interessa appunto le versione Quadifoglio di Alfa Romeo Giulia e Alfa Romeo Stelvio: possibile perdite di liquido refrigerante dai condotti del circuito di raffreddamento, ne consegue che il 6 cilindri può andare incontro al fenomeno di overheating (surriscaldamento), ed entrare così in modalità standby di protezione. Il richiamo coinvolge in tutto 674 esemplari. Invitati a visitare l'assistenza, e a sottoporsi a sostituzione del tubo difettoso.

POMPIERI IN ALLERTA Un richiamo simile riguarda in contemporanea le varianti di Alfa Giulia e Alfa Stelvio equipaggiate del 4 cilindri benzina da 2 litri. In rare eventualità il motore potrebbe perdere colpi, provocare il surriscaldamento del catalizzatore, e nella peggiore delle ipotesi dare vita a un incendio. Il volume del recall è in questo caso ovviamente maggiore: 37.228 unità solo negli Usa, non è chiaro (anche se ovviamente le probabilità esistono) se il difetto affligga anche gli esemplari commercializzati in Europa. Nessun incidente sarebbe stato sin qui registrato. Ma un check up si rende a questo punto necessario.


Pubblicato da Lorenzo Centenari, 08/10/2018
Vedi anche
Logo MotorBox