Autore:
Marco Rocca

NUOVO CAPTUR IN VIDEO Alcuni la chiamano Renault Captur 2019, l'anno in cui è stata presentata, altri Renault Captur 2020 coerentemente con la data delle prime consegne ai clienti, fatto sta che il nuovo Renault Captur - al maschile, come si addice a un crossover - è uno dei modelli più attesi del'anno. Come cambia? Quanto costa? Ha dei difetti? Questo e molto altro nel video della nostra prova su strada, che trovate qui sotto.

CON CHI SI CONFRONTA Rivali naturali della Captur Renault (qui l'approfondimento) sono Ford Puma, Nissan Juke e Peugeot 2008 e per affrontarle fa il pieno di tecnologia. A partire dalla strumentazione completamente digitale con display da 7 o da 10,2 pollici dietro al volante e dal grande schermo da 9,3 pollici a sviluppo verticale a centro plancia (offerto in opzione al posto di quello da 7 pollici di serie).

Nuovo Renault Captur: la planciaLE DIMENSIONI Più lunga e più larga che in passato, la nuova Captur - al femminile, come si addice alle auto - misura 4,23 metri in lunghezza e vanta un bagagliaio che va da 422 a 1.275 litri, passando per i 536 litri di capacità che si ottengono facendo scorrere in avanti il divanetto posteriore. Soluzione, questa, che amplia il vano di carico senza rinunciare ai passeggeri.

I PREZZI Disponibile con motori a benzina, diesel e dal 2020 pure a GPL e ibridi (Renault Capltur E-TECH Plug-in), il crossover francese ha un listino che attacca a 17.700 euro; si parla invece di 18.500 euro per Renault Captur GPL e si arriva a 30.600 euro con gli allestimenti top di gamma. Tutte le altre informazioni e le impressioni della prova su strada nel nostro video: clicca e guarda!


TAGS: renault prova video renault captur renault captur 2019 renault captur 2020