Autore:
Marco Rocca
Pubblicato il 23/12/2019 ore 16:25

UNA SCELTA GREEN C'è auto ibrida e auto ibrida. Ci sono le full hybrid e ci sono quelle plug-in hybrid. Abbiamo fatto la conoscenza di queste due tecnologie nelle puntata precedenti, parlando di costi di gestione, manutenzione, di incentivi ma anche a chi è consigliata l'una o l'altra. 

IL PLUS RICARICA Ora è arrivato il momento di salire a bordo per capire sul campo quanto consumi davvero un'auto ibrida. Per farlo ho scelto la soluzione plug-in ovvero quanto di più vicino oggi a un’auto totalmente elettrica ma senza l’ansia della ricarica. Una formula apprezzata da chi copre ogni giorno tratte nell’ordine dei 50 chilometri potendo contare sull’autonomia elettrica ben più estesa rispetto a quella delle normali ibride. 

IL RESTYLING Ma prima di continuare facciamo un piccolo passo indietro e conosciamo più da vicino la nuova Kia Niro 2019. Nata nel 2016 e moltiplicatasi in oltre 100.000 esemplari solo nella vecchia Europa, da qualche mese la Kia Niro si è rinnovata nello stile e nei contenuti. Il powertrain di Niro era avanzato anche due anni fa, gli interventi del restyling 2019 si sono concentrati perciò su aspetto esterno e dotazioni tecnologiche. 

NUOVO SGUARDO Del nuovo design della carrozzeria, spicca l'ottimo lavoro su fanaleria anteriore e posteriore: debuttano i caratteristici proiettori ''ice-cubes'' di Kia, i fendinebbia a Led e le luci diurne con motivo a doppia freccia, sempre a Led. Nuovi anche il paraurti e la classica mascherina ''tiger nose'', ora ad effetto tridimensionale. Il risultato vale lo sforzo: Niro 2019 veste più moderna.

SUPER CONNESSA Passi in avanti anche all'interno, e non solo perché i materiali, almeno nella parte superiore della plancia sono meglio lavorati e morbidi alla mano. Lo schermo a sfioramento da 10,25 pollici con sistema UVO Connect (c’è anche più piccolo da 8) fa una gran scena, predisposto ad integrare Android Auto e  Apple CarPlay. Ma la particolarità sta nella SIM card dedicata per mantenere l’auto connessa e aggiornata in tempo reale. Informazioni sul traffico, previsioni meteo, punti di interesse, prezzi carburante, disponibilità di parcheggi pubblici, infine anche stazioni di ricarica elettrica, incluse disponibilità e tipologia di connessione. 

I MOTORI Nuova anche la strumentazione che di base è da 4,2 pollici ma volendo c’è a pagamento il Supervision Cluster da 7 pollici, molto più ''cool''. E sotto il cofano? Il motore a combustione è sempre il 4 cilindri 1.6 GDi benzina aspirato da 105 cv, il cambio un automatico doppia frizione DCT a 6 rapporti, ora con comandi al volante. La parte elettrica è affidata a un motore da 60,5 cv e a batterie da 8,9 kWh. Potenza di sistem: 141 cv e 265 Nm di coppia, per un'autonomia a zero emissioni fino a 65 km in città, di 49 km nel ciclo combinato.

ADAS Parliamo ora di sicurezza, anche qui il piatto è decisamente ricco: sulla Kia Niro 2019 debutta la guida autonoma di livello 2, grazie al Cruise Control adattivo e al mantenitore della corsia attivo. E poi, a seconda degli allestimenti, non mancano il sistema di monitoraggio pressione pneumatici, il rilevamento stanchezza del conducente (Driver Attention Warning), la frenata automatica di emergenza con riconoscimento vetture, pedoni e ciclisti e lo Smart Cruise Control, oltre a High Beam Assist, Blind-spot Collision Warning, Rear Cross-traffic Collision Warning e Intelligent Speed Limit Warning. Non manca davvero nulla. 

COME SI GUIDA? Ma al di là delle novità tecniche ed estetiche come si guida la nuova Kia Niro Plug in Hybrid 2019. Sono curioso di misurare la sua autonomia a zero emissioni, e magari ''smascherare'' dati non proprio coerenti con la guida in traffico reale. In città la Kia Niro PHEV 2019 fila via liscia come l'olio. Mi sposto in elettrico nel silenzio più totale. Il trucco è quello di saper gestire il pedale dell'acceleratore, evitando i pestoni. In questo modo ottimizzo la marcia a zero emissioni, spostandomi nel traffico con grande agilità. 

LO SPUNTO È BUONO Nelle forti accelerazioni la Niro passa all'alimentazione gemellare termo-elettrica. Cosa che invece succede sempre dopo i 120 km/h. Ma è proprio la combinazione di motore sincrono e motore a combustione interna, a restituire prestazioni più che dignitose sia in ripresa, sia nelle partenze da fermo (0-100 km/h in 10,8 secondi). Il cambio a 6 rapporti non è sportivo, ma non ha vuoti di coppia e ciò fluidifica la marcia. In più con un tasto posso decidere se preservare la carica della batteria o andare in modalità zero emissioni, oppure lasciare la decisione all'auto. 

MA FACCIAMO DUE CALCOLI Ecco arrivati al punto forse più importante di tutto l'articolo: i consumi reali. Anche perché una Plug-in Hybrid la si sceglie per risparmiare, soprattutto ora che sono in vigore gli incetivi, capitolo sul quale tornerò a breve. 
Dopo la prova ho verificato che i 60 km di autonimia elettrica dichiarati dalla Casa sono veritireri.
Ciò detto, i
n statale il consumo medio è di circa 40 km con un litro di benzina a batterie cariche. In autostrada, invece, il consumo è quello di un motore a benzina aspirato, con una media di circa 13 km con un litro di verde. A 130 orari la carica delle batterie si esaurisce presto e alla fine il motore elettrico e le batterie sono solo un peso in eccedenza da spostare. 

QUANTO COSTA UN PIENO DI ELETTRICITÀ Ma il punto è sempre lo stesso: il plus di una plug-in hybrid si ha sfruttando l’autonomia elettrica. Ma quanto costa un pieno alla spina? Tenete presente che, collegata a una normale presa di corrente a 220 V, l’auto assorbe 3,3 KWh e impiega circa 2 ore 30 minuti per ricaricare la batteria da 8,9 kWh. Questo vuol dire che, con un costo medio dell’energia stimato di 0,20 cent, 60 km a impatto zero costano meno di 2 euro

IL PREZZO FINALE Per dirla diversamente spenderò circa 0,04 centesimi per chilometro o se preferite 4 euro per fare 100 km a zero emissioni. Per un diesel 1.6 di pari potenza ci vogliono più di 7 euro per 100 km, mentre per un benzina ci vogliono circa 12 euro per 100 km. Se a tutto ciò sommate il fatto che con gli incentivi statali, regionali e con le promozioni della Casa il prezzo scende a 25.900 euro, da 36.250 di listino, bè allora il mondo delle plug-in hybrid diventa davvero più alla portata.  


TAGS: kia kia niro plug-in hybrid kia niro 2019 prova consumi speciale kia niro