Pubblicato il 12/06/21

DOPO LA MILD ARRIVA LA FULL-HYBRID Con la nuova Arkana, Renault si è lanciata in un segmento inesplorato finora dalla Casa francese, quello dei SUV/Coupé di segmento C. Si tratta della prima vera proposta SUVversiva - come viene definita dai francesi - e tassello di una più ampia strategia promossa dal capo di Renault, Luca De Meo, chiamata Renaulution. Un modello che ha ottenuto un buon riscontro di pubblico visti i 10.000 esemplari venduti dal debutto di marzo a oggi in Europa, di cui 1.000 in Italia. Abbiamo già provato la Arkana mild-hybrid con sistema a 12V. Una ibridizzazione leggera, utile a migliorare un po’ i consumi e soprattutto per accedere alle agevolazioni fiscali e uscire indenni dalle restrizioni alla circolazione. Oggi, torniamo sulla francese per una variazione sul tema, molto interessante grazie alla motorizzazione E-Tech full hybrid, ovvero con un livello superiore di elettrificazione grazie a due motogeneratori che assistono in modo più efficace e convincente il motore convenzionale. Visto che abbiamo già approfondito anche in video gli argomenti su stile, interni e connettività, adesso ci concentriamo sulla dinamica della Arkana 100% ibrida, quindi non resta che salire a bordo per vedere come se la cava. Venite con noi?

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: la presentazione del SUV/coupé francese

COME VA

La Arkana E-Tech parte sempre in modalità elettrica e scatta al semaforo con un piglio più deciso della mild-hybrid, tuttavia i 100 kg in più (la full-hybrid pesa 1.435 kg contro 1.336 kg) sono una zavorra aggiuntiva da non sottovalutare. Per carità, l’impulso iniziale si fa sentire, ma la sensazione è che una manciata di cavalli in più sarebbe utile, soprattutto in allungo. Infatti, dopo il primo slancio il SUV francese prende fiato a favore di una ripresa più moderata. Ricordo che Renault dichiara una velocità massima di 172 km/h (oltre 30 km/h più lenta della mild-hybrid, che arriva a 205 km/h) e uno zero-cento in 10,8 secondi. Diciamo che la Arkana E-Tech Hybrid viaggia più di conserva rispetto alla TCe 140 micro-ibrida, con un occhio di riguardo al comfort. E il cambio automatico brevettato da Renault ben si adatta a uno stile di guida più tranquillo, senza la necessità di scatti o ripartenze al fulmicotone. Gestisce lui il rapporto più giusto in funzione di velocità e regime di giri anche se talvolta interviene un po’ troppo in autonomia. Per esempio, a velocità costante, basta diminuire appena l’andatura per balzare al rapporto inferiore, con un aumento di regime e rumorosità, per poi ritornare alla marcia superiore appena la velocità aumenta di pochissimi km/h. E niente paddles dietro al volante per una gestione “manuale” da parte del guidatore.

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: la leva ergonomica del cambio automatico brevettato

CI SONO I DRIVE MODE Ma per personalizzare lo stile di guida, ci sono a disposizione tre “Drive Mode”: in “Eco” la risposta del SUV è più moderata per risparmiare qualcosa di carburante, in “Sport” è più vivace, ma sempre al passo con l’erogazione del motore, poi c’è la più equilibrata “My Sense”.  Lo sterzo è leggero in manovra e piuttosto preciso quando aumenta l’andatura, le sospensioni offrono una buona capacità di assorbimento dei colpi sulle strade più rovinate e assecondano una guida dinamica poiché limitano il coricamento in curva. Insomma, la Arkana ha un buon comportamento dinamico generale. Bene anche l’azione dei freni, che sono efficaci e contribuiscono a rigenerare la batteria del sistema ibrido, quando chiamati in causa. Per il massimo del recupero si può attivare la funzione “B” (Brake) e con un po’ di pratica è sufficiente sollevare in tempo il piede sull’acceleratore per fare si che l’auto freni fin quasi ad arrestarsi. Ottimi i consumi: durante la breve prova il computer di bordo ha rilevato una media di 6,2 litri/100 km (4,9 litri/100 km dichiarati da Renault) contro i 7,2 litri/100 km rilevati nel corso della prova di Arkana MHEV.

IL MOTORE

Ma il piacere di guida “green” che offre la Arkana E-Tech è merito gran parte del suo motore con soluzioni tecniche innovative. Come accennato, il SUV francese punta tutto sull’elettrificazione e dopo la versione mild-hybrid (o micro ibrida come la definiscono in Renault per il sistema 12V e non 48V), quella del nostro nuovo test monta un quattro cilindri, 1,6 litri benzina con una potenza complessiva di 143 CV, suddivisa fra i 94 CV/5.600 giri del motore convenzionale e i 49 CV del sistema elettrico. La coppia è di 148 Nm/3.600 giri appannaggio del millesei benzina e 205 Nm per quello EV. La batteria agli ioni di Litio è da 1,2 kWh/230V. L’architettura prevede due motogeneratori EV: quello principale assicura l’avviamento e la trazione, l’altro recupera energia in decelerazione e ha il compito di sincronizzare la velocità dell’albero a gomiti del motore a benzina per garantire la massima fluidità di funzionamento quando subentra. All’occorrenza, secondo Renault, questa soluzione permette di coprire fino a tre km a zero emissioni con una velocità massima di 75 km/h, ovviamente senza la necessità di attaccarsi alla rete per ricaricare la batteria.

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: la tecnologia brevettata di Arkana E-Tech

CAMBIO AUTOMATICO BREVETTATO Ma se a bordo della Arkana MHEV troviamo un cambio automatico EDC doppia frizione a 7 rapporti, la full-hybrid può vantare una soluzione inedita che non fa uso della frizione. Ci pensa proprio uno dei due motori elettrici a ''prendere il posto'' della frizione. Infatti, la seconda unità EV è integrata al cambio e ha il compito di sincornizzare i giri del motore con quelli delle ruote per consentire l'innesto delle varie marce. Ci sono 5 velocità per il quattro cilindri e 3 velocità per l’EV, che danno origine a una gamma di 15 velocità. Scelta derivata dall’esperienza in F1 e che, in questo caso, serve per raggiungere un livello di comfort molto elevato, che ben si sposa con il carattere del SUV Renault.   

IL DESIGN

Dopo l’analisi sulla guida e sulla tecnica torno a osservare la Arkana, fuori e dentro. Lunga 4,57 metri, larga 1,82 metri e alta 1,57 metri, è costruita sulla piattaforma modulare CMF-B, che già ospita altri modelli di casa come la Clio e la Captur. Ha una linea snella e affilata, riuscito connubio fra eleganza e sportività. Insomma, voto più al design che propone qualcosa di nuovo, senza perdere l’identità del marchio francese.

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: una vista di 3/4 posteriore e il taglio inclinato del tetto

GLI INTERNI

L’abitacolo offre un ottimo comfort sia davanti sia dietro, risultato di un passo che arriva a 2,72 metri. Ci sono i centimetri sufficienti per le gambe, anche dei passeggeri posteriori, e la testa rimane lontana dal padiglione nonostante sia molto inclinato. Di qualità le finiture, con sedili comodi e una posizione di guida rialzata per vedere bene fuori. Come la mild-hybrid anche questa versione griffata Renault Sport, R.S. Line, è caratterizzata da rivestimenti scuri, dettagli in stile fibra di carbonio e finiture rosse. L'allestimento Intens punta più sull'eleganza complessiva dell'auto. Infine, il bagagliaio ha una capacità inferiore di una trentina di litri rispetto alla MHEV, variabile da 492 a 1.278 litri, comunque buona nonostante il taglio inclinato del tetto che riduce un po’ l’altezza utile. 

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: il display da 9,3'' del sistema infotainment

L’INFOTAINMENT

La strumentazione digitale e personalizzabile da 10” e la plancia si ispirano a quelle della Captur. Ci sono 12 vani portaoggetti per un totale di 26,2 litri di capacità e ben 4 prese USB, oltre alla ricarica a induzione, per tenere sotto controllo smartphone e tablet. Lato infotainment c’è un display tablet da 9,3”, compatibile con Apple CarPlay e Andorid Auto. Ci sono anche i servizi Renault Connect per gestire l’auto da remoto grazie al dispositivo Easy Link e l’app per smartphone My Renault.

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: l'abitacolo del SUV Renault

ALLESTIMENTI E PREZZI

La Arkana E-Tech Hybrid attacca il listino a 31.850 euro per la Intens, mentre la R.S. Line parte da 34.650 euro. Tutte le versioni hanno una ricca dotazione di serie, che include fari full LED, cerchi in lega leggera da 18”, quadro strumenti digitale, sistema multimediale connesso al web con navigatore e touchscreen, interni in pelle/tessuto o Alcantara/pelle e la dotazione di ADAS per avvicinarsi alla guida assistita di livello 2. Insomma, come per la mild-hybrid, lo stesso pacchetto molto ricco per sicurezza, connettività e comfort.

Nuova Renault Arkana E-Tech Hybrid: molto comfort su strada

SCHEDA TECNICA

Motore benzina full-hybrid, 1.598 cc
Potenza termico 94 CV/elettrico 49 CV
Coppia termico 148 Nm/elettrico 205 Nm
Velocità 172 km/h
Trazione anteriore
Dimensioni 4,57 x 1,82 x 1,57 m
Consumo medio  4,9 litri/100 km (20,4 km/litro)
Autonomia EV 3 km
Prezzo

Intens da 31.850 euro-R.S. Line da 34.650 euro


TAGS: renault renault arkana e-tech hybrid nuova renault arkana e-tech hybrid renault arkana e-tech hybrid prova renault arkana e-tech hybrid foto