Pubblicato il 24/01/2020 ore 20:00

EVOLUZIONE IBRIDA Novità in Casa Hamamatsu: la nuova Suzuki Vitara 2020 diventa ibrida. Il tema delle emissioni di CO2 è più che mai di attualità, tanto da limitare le vendite della nuova Suzuki Jimny per evitare pesantissime multe in Europa. Così la panacea più rapida è la tecnologia ibrida che Suzuki interpreta come mild-hybrid. Rispetto alla gamma ibrida Suzuki attualmente in commercio la nuova Vitara Hybrid porta in dote una batteria agli ioni di litio più potente che passa da 12 a 48 Volt. Vediamo assieme cosa cambia e come funziona la nuova tecnologia.

RITOCCHINO TECNOLOGICO Ad un occhio poco attento la nuova Vitara mild-hybrid, fresca di restyling nel 2018, sembrerebbe identica alla versione già presente in concessionario. Invece il cambiamento è tutto all’anteriore dove il faro è impreziosito da un nuovo elemento orizzontale azzurro che lo trasforma in proiettore full LED e viene proposto di serie per tutti gli allestimenti. Oltre a questo è facile identificare la Vitara ibrida per il badge dedicato “Suzuki Hybrid” presente sul portellone posteriore. Per il resto rimane il SUV urbano compatto che già conosciamo che con la sua lunghezza di 4,17 metri e capienza del bagagliaio di 375 litri riesce a rispondere positivamente alle esigenze di una famiglia che vive in città ma vuole guidare un SUV tuttofare.

Nuova Vitara Hybrid

ANCHE 4WD La svolta ibrida di Vitara non toglie la possibilità al cliente di scegliere la trazione dell’auto che più desidera che può essere sia a due ruote motrici sia a quattro ruote motrici. In caso di trazione integrale il sistema AllGrip si prende l’onere del 4WD e con quattro differenti modalità ripartisce la coppia del motore grazie al giunto posteriore a controllo elettronico. Viaggiando in Auto, la centralina privilegia l'economia dei consumi e si viaggia prevalentemente con la trazione anteriore ma in caso di perdita di aderenza la coppia viene trasmessa anche alle ruote posteriori. La modalità Sport modifica la risposta dell’acceleratore, più sensibile e pronto, e ripartisce automaticamente la trazione a tutte e quattro le ruote. In Snow rimaniamo sempre con il 4x4 inserito ma il pedale dell’acceleratore è più morbido e il motore risponde più dolcemente. Inserendo il Lock, invece, la coppia viene ripartita fino al 50:50 trai due assi fino a 60 km/h e aiuta ad affrontare i terreni più impegnativi.

COME FUNZIONA Sotto al cofano c’è la novità più grande visto che il motore 1.4 Boosterjet passa da 140 a 129 CV e viene collegato tramite una cinghia al sistema ISG (Integrated Starter Generator) di Suzuki (peso totale di 45 kg). Questo sistema recupera energia durante le fasi di frenata che viene immagazzinata nella nuova batteria da 48 Volt collocata sotto i sedili anteriori. Il sistema ISG sostituisce l’alternatore, il motorino di avviamento e il motore elettrico generando una potenza di 10 kW e 50 Nm di coppia. Il suo ruolo è quello di dare un boost durante la fase di accelerazione aggiungendo coppia motrice ma a velocità costante il sistema è inattivo. Il suo range di funzionamento è tra i 15 e gli 80 km/h e durante la fase di decelerazione (premendo la frizione) il motore termico viene portato al minimo facendo veleggiare l’auto. Infatti per contenere le emissioni di CO2 sparisce l’opzione del cambio automatico a favore del solo manuale. Il risultato è un taglio del 20% dei consumi di carburante nel misto (-25% in città) con un miglioramento del dato di emissioni di CO2 che scende a 104 g/km.

Suzuki Vitara Hybrid sistema ISG

USCITA, ALLESTIMENTI E PREZZI La nuova Suzuki Vitara Hybrid sarà disponibile in Italia a partire dall'8 febbraio 2020. Gli allestimenti per Vitara sono tre: Cool, Top e Starview con una dotazione di serie ricca. I sistemi ADAS di sicurezza sono di serie per tutti gli allestimenti, come il sistema di infotainment con schermo touch-screen da 7’’ che integra Apple CarPlay e Android Auto oltre alla retrocamera. Sempre di serie i fari a LED, i cerchi da 17’’ e il clima automatico bi-zona. Passando alla versione intermedia Top si aggiungono alla lista: i sensori di parcheggio anteriori e posteriori, i cerchi bicolore sempre da 17’’, i sedili in pelle e il sistema keyless. Il top di gamma Starview aggiunge il tetto panoramico apribile. I prezzi di nuova Vitara Hybrid 2020 partono da 24.200 euro in allesttimento Cool, 26.400 euro in allestimento Top e 27.200 euro in allestimento Starview. Per avere la trazione integrale bisogna aggiungere 2.200 euro su tutti gli allestimenti e la colorazione bicolore costa 650 euro extra.

SCONTO ENTRO IL 31 MARZO Se si ordina la nuova Vitara Hybrid entro il 31 marzo 2020 si potrà usufruire di un importante sconto di 2.500 euro a cui si possono sommare ulteriori 750 euro in caso di rottamazione o permuta anche senza finanziamento. Così il prezzo d’attacco scende a 20.950 euro per la 2WD e 23.150 euro per la 4WD.


 


TAGS: suzuki suzuki vitara hybrid suzuki vitara ibrida suzuki vitara 2020