Pubblicato il 25/11/20

RENAULT TWINGO Z.E: CHI È, COME VA

SUCCESSO SENZA TEMPO Ve la ricordate la prima Renault Twingo? Una super utilitaria simpatica e funzionale molto apprezzata dal pubblico nostrano. Ebbene, a 28 anni dal lancio della prima generazione, la francesina stravolge la sua indole sbarazzina e si converte all’elettrico. Riuscirà nuova Renault Twingo Z.E a emulare il successo della sua celebre antenata? Non ci resta che scoprirlo, partiamo!

RENAULT TWINGO Z.E.: COME CAMBIA

Come spesso avviene, pochi i cambiamenti estetici rispetto alla versione termica (qui la prova su strada di nuova Twingo): si notano gli adesivi dedicati sulla fiancata e l’effige ZE Electric su portellone posteriore e battitacco. Per il lancio della sua nuova citycar a batterie, Renault propone inoltre la serie speciale Vibes Limited Edition, proprio quella che sto provando: modanature laterali con badge specifici, cerchi in lega da 16 pollici e colorazione inedita Orange Valencia. Una scelta cromatica che a mio parere mette ben in risalto lo spirito dinamico e frizzante della piccola Twingo.

Renault Twingo Z.E. dettaglio frontale

DÀ L'ASSALTO ALLA CITTÀ Le dimensioni restano immutate: 3 metri e 61 di lunghezza, 1 metro e 64 di larghezza, 1 metro e 55 di altezza. Idem il bagagliaio, che non risente del pacco batterie e spazia da un minimo di 219 litri a un massimo di 980 litri con schienali abbattuti. A risentirne è invece il peso, che balza a 1.112 kg contro i 989 kg della versione a benzina. All’interno c’è tutto lo spazio che serve a quattro persone. Davvero funzionali poi i vani portaoggetti disseminati in abitacolo.

RENAULT TWING Z.E.: INTERNI PERSONALIZZABILI

È vero, i rivestimenti in plastica non sono al top, ma non disperate! Potete sempre contare su una miriade di personalizzazioni in grado di soddisfare ogni vostro desiderio cromatico. E per i più smaliziati c’è pure il buon vecchio freno a mano! Cuore del sistema infotelematico di bordo è lo schermo touch da 7 pollici Easy Link che permette di accedere ai servizi Easy Connect ed è integrato con l’app mobile MY Renault, per la pianificazione del percorso e per il monitoraggio della carica.

Nuova Twingo Z.E. gli interniMOTORE FRIZZANTE Fonte di vita di nuova Twingo Z.E. è il pacco batterie agli ioni di litio da 22 kWh (qui la prova video), che stando ai dati della Casa consente di percorrere 270 km in città e fino a 190 km nel ciclo misto WLTP. La ricarica avviene solo in corrente alternata, dunque dimenticatevi il rifornimento rapido in corrente continua. Da una colonnina pubblica da 22 kW bastano 30 minuti per ripristinare 80 chilometri di autonomia. I tempi ovviamente si allungano se si opta per una colonnina da 11 kW, o una Wallbox per la ricarica da casa. Dalla presa Shuko servono infatti circa 15 ore per il “pieno” di elettroni. Il motore è posizionato al posteriore ed è in grado di sviluppare 82 CV e 160 Nm di coppia. Numeri più che sufficienti per scattare da 0 a 100 km/h in 12,9 secondi e raggiungere 135 km/h di velocità massima.

RENAULT TWINGO Z.E.: LA PROVA SU STRADA

SI RIGENERA IN FRENATA Dalla leva del cambio è possibile scegliere fra tre livelli di frenata rigenerativa: B1, B2 e B3. L’impostazione più estrema massimizza il recupero di energia in decelerazione e frenata, riducendo così il ricorso al pedale del freno. C’è pure la funzione Eco, che parzializza la risposta dell’acceleratore e la resa del climatizzatore per risparmiare batteria. Nel traffico cittadino la piccola francese se la cava bene, sguscia senza problemi fra un semaforo e l’altro e guadagna ancor più stabilità grazie al baricentro ribassato. Un altro asso nella manica è il raggio di sterzata ridotto, solo 4,3 metri. Il risultato finale è convincente e l’auto si guida davvero con piacere. Agile in città, frizzante nelle ripartenze, forse il comfort è un tantino sacrificato e le buche si fanno un po’ sentire, ma stiamo cercando il classico pelo nell’uovo.

Renault Twingo Z.E: laterale

I CONSUMI REALI Durante la mia prova di 100 chilometri, nella quale non ho di certo fatto riposare il piede destro (ma con Eco Mode quasi sempre inserito), ho registrato un consumo medio di 15,5 kWh/100 km. Dati alla mano, non c’è dubbio che il terreno d’elezione della piccola Twingo Electric siano la città e le distanze brevi, tuttavia con una guida attenta e morigerata si riesce ugualmente ad allungare l'orizzonte. Una gita fuori porta? Una scampagnata lontano dalla metropoli? Decidete voi.

RENAULT TWINGO Z.E.: ALLESTIMENTI E PREZZI

3X1 Nuova Twingo Z.E è disponibile in tre diversi allestimenti: Zen, Intens e Vibes Limited Edition. La entry-level da 22.450 euro dispone di frenata automatica d’emergenza, sensori luci/piogga e clima automatico. Intens da 23.650 euro aggiunge cruise control, avviso superamento corsia e telecamera di parcheggio. La top di gamma Vibes Limited Edition attacca infine a 24.350 euro e ha praticamente tutto di serie. 

OFFERTA Attention s'il vous plaît! La versione Zen di Renault Twingo Electric può essere acquistata al prezzo di 11.500 euro, sfruttando gli incentivi statali e i bonus della casa francese, con un anticipo di 2.655 euro, rate mensili da 89 euro e, dopo tre anni, la possibilità di saldare con maxirata finale, o di restituire l'auto con valore dell'usato garantit

Twingo Z.E. in carica


TAGS: renault prova su strada Nuova Renault Twingo Z.E. Renault Twingo Full-electric