Primo contatto
Ford Mondeo Hybrid 2019: la prima volta della wagon ibrida

Ford Mondeo Hybrid 2019:
la prima volta della wagon ibrida

Si rinnova in punta di matita all'esterno ma aggiorna la gamma motori con l'introduzione della versione ibrida anche per la wagon

8 0
Autore:
Marco Rocca

ARRIVA ANCHE LEI La gamma Ford è in pieno fermento. Sono arrivati modelli completamente nuovi come Focus e Fiesta, altri invece hanno subito un più lieve restyling estetico ma importanti novità a livello tecnologico. E’ il caso della Ford Mondeo 2019 che si aggiorna in punta di matita nella linea ma che riceve un nuovo motore ibrido sotto il cofano. Ma andiamo con ordine.  

COME CAMBIA FUORI Partiamo dagli esterni. Come spesso accade in fase di restyling, bisogna aguzzare bene la vista per cogliere le differenze visto che il progetto, nato 2014, non è stato stravolto. La Mondeo 2019 si presenta con muso più sportivo grazie a nuovi fascioni, luci diurne a Led dal disegno più espressivo e una calandra, ancora più generosa, che accentua le differenze tra gli allestimenti Titanium (base), ST-Line (la versione più sportiva) e Vignale (il top di gamma). Affinamenti, nel vero senso della parola, per i gruppi ottici posteriori che ora sono più sfuggenti. Chiudono il quadro nuovi cerchi da 17 e 18 pollici, così come un'inedita finitura per quelli da 19. La gamma colori è ora più ricca e a bordo ci sono vani portaoggetti aggiuntivi, una ulteriore presa USB e aggiornamenti quanto a tessuti e finiture.

L’UNITA’ IBRIDA La vera novità è rappresentata dalla variante ibrida che debutta per la prima volta sulla versione station wagon. Ford Mondeo 2019 affronta il tema dell'ibrido combinando un motore a benzina a ciclo Atkinson da 2.0 litri di cilindrata con 2 unità elettriche (una delle quali serve solo a ricaricare le batterie) alimentate da una batteria aglio ioni di litio da 1,4 kWh. La potenza complessiva è di 187 cv e la trasmissione automatica a 8 rapporti ha un comportamento simile a quello di un cambio CVT (come sulle Toyota, viene da dire, anche se Ford dichiara di averlo sviluppato in casa). Grazie alla frenata rigenerativa, capace di recuperare fino al 90% di energia, i consumi dichiarati da Ford sono particolarmente favorevoli: Consumo medio dichiarato, 4,2 l/100 km per la Mondeo Hybrid berlina e 4,4 l/100 km per la wagon.

IL BAGAGLIAIO SI RIDUCE Ma c’è anche l’altra faccia della medaglia. Se è vero che questa tecnologia riduce i consumi e abbatte le emissioni inquinanti (solo sono 101 grammi di CO2 per chilometro), è anche vero che sottrae spazio al bagagliaio. Ford dichiara 403 litri in configurazione 5 posti che salgono a 1.508 a sedili posteriori reclinati. C’è da dire che lo spazio è ben sfruttato e il piano di carico piatto facilita non poco le operazioni di stivaggio. Scegliendo i diesel o i benzina la situazione migliora sino alla soglia dei 525 litri in configurazione standard.  

LA GAMMA DIESEL La variante ibrida non è la sola opzionabile sotto il cofano della Mondeo 2019. Agli amanti della nafta è dedicato il 2.0 litri EcoBlue diesel omologato Euro 6d Temp, che viene proposto sulle versioni a trazione anteriore o integrale in tre livelli di potenza: 120 cv, 150 cv e 190 cv. 4,5 l/100 km per le versioni da 120 e 150 cv; 4,9 l/100 km, invece, il dato fornito per il motore più potente che è offerto solo in abbinamento alla nuova trasmissione automatica a 8 rapporti che propone il selettore a rotella come già visto su Focus o Edge. 

LA BENZINA Rimane disponibile il motore EcoBoost a benzina da 1.5 litri e 165 cv, che consuma in media 6,5 l/100 km, secondo il dato dichiarato dalla Casa. Quanto alle dotazioni elettroniche, la Ford Mondeo 2019 vede aggiungersi alla lista la funzione Stop&Go per il cruise control adattivo – sulle auto che dispongono del cambio automatico – e un limitatore di velocità intelligente che adegua la velocità impostata sfruttando il sistema per il riconoscimento dei cartelli stradali. Invariato il sistema di infotainment Sync 3 con schermo touch da 8 pollici e compatibile con Apple CarPlay e Android Auto. Peccato non aver introdotto il Co-Pilot 360 che avrebbe portato la Mondeo 2019 a livello della migliore concorrenza tedesca quanto ad aiuti alla guida ma c'è da dire che il progetto inizia a far sentire i suoi anni e non è stato possibile implementare ulteriormente la sicurezza. 

I PREZZI Il listino attacca a 34.450 Euro per la Mondeo 5 porte con il diesel da 150 cavalli fino ad arrivare a 47.600 per la station wagon in allestimento Vignale con il diesel più potente e la trazione AWD. La versione ibrida attacca a 35.950 per la 5 porte che salgono a 37.200 per la wagon. La versione Vignale della mia prova attacca a 44.350 Euro.

CHE SALOTTO! La prima cosa che colpisce a bordo della Mondeo Hybrid 2019 è la silenziosità. L’abitacolo è molto ben isolato dall’esterno, grazie anche ai doppi vetri di serie sulla Vignale. L’atmosfera, poi, è quella delle grandi occasioni con sedili rivestiti in morbida pelle traforata capaci di riscaldarsi, refrigerare e anche di offrire un gradevole massaggio a schiena e cosce che allevia l’intorpidimento nei viaggi più lunghi.

COME A CASA Di qualità i materiali. L’arrivo di nuove finiture color alluminio hanno impreziosito un abitacolo che a onor del vero non è proprio all’ultima moda. Lo schermo da 8 pollici del Sync 3, ancora annegato al centro della plancia e circondato da una buona dose di tasti fisici, oggi è un po’ démodé.  C’è da dire, però, che questo arredamento offre un certo senso di serenità. Ti senti a tuo agio perché sai sempre dove trovare i comandi. Anche se ci sali per la priva volta; una qualità non da poco sulle auto moderne.

IN RELAX La vita a bordo della Mondeo ibrida è rilassante. Si parte in elettrico in silenzio per poi sentire appena il 4 cilindri a benzina quando entra in funzione. Ricordando sempre che un’ibrida non va guidata con il coltello tra i denti ma cercando di massimizzare la resa del motore elettrico che permette 3/4 km a emissioni zero. In autostrada, di solito terreno ostico per un’ibrida, la Mondeo offre buone riprese. Anche in questo caso vale la regola di cui sopra: moderando l’affondo sul pedale del gas sale la spinta e il rumore in abitacolo rimane fuori.

SALE IL VOLUME Schiacciando a fondo, invece, la musica cambia. Il cambio CVT tiene alto il numero dei giri a scapito del comfort a bordo. Per capirci, un po’ l’effetto scooterone (da molti chiamato così) alla Toyota maniera. Ma da sempre è lo scotto da pagare su quasi tutte le ibride in circolazione.  

QUI CONSUMI Ah, i consumi. Un capitolo decisamente importante parlando di un’ibrida. Bè la prova stampa organizzata da Ford mi portato quasi esclusivamente in autostrada dove la media, da computer di bordo, è stata di 7,4 litri per 100 km. E’ vero, un diesel farebbe meglio ma dobbiamo tenere conto che per un 2.0 litri a benzina non è poi così male. Ricordando sempre che il grande vantaggio di una ibrida viene in città o nelle situazioni di traffico dove le continue ripartenze sono gestite solo dal motore elettrico.


TAGS: ford ford mondeo 2.0 hybrid Ford Mondeo 2019

Novità auto
Ford Focus ST 2019: foto, prezzo, motore, cavalli

Sarà disponibile col 2.3 Ecoboost o col diesel

1 13 0
Spy shots
Nuova Ford Kuga 2020

Anteprima Ford Kuga 2020: novità, motori e foto spia

12 0
Back To Top