Prova su strada
Ford Edge 2019: viaggi in prima classe ora con il Co-Pilot 360

Ford Edge 2019: viaggi in prima classe ora con il Co-Pilot 360

Cambia poco fuori ma si rinnova completamente a livello di assistenti alla guida con il Co-Pilto 360 mutuato dalla nuova Focus

1 18 0
Autore:
Marco Rocca

KING SIZE Con i suoi 4 metri e 83 cm di lunghezza e le otre 2 tonnellate e 100 sulla bilancia, la Ford Edge si colloca di diritto nel pieno del segmento dei SUV big size. Spaziosa come poche rivali della categoria e stata anche premiata come una delle migliori auto da famiglia dall’Automobile club americano. Ora siamo al secondo capitolo, o meglio al restyling di metà carriera, che porta con se tante novità soprattutto a livello tecnologico e di sicurezza. 

ADDIO BANDA LUMINOSA I primi cambiamenti arrivano alla linea. Distinguere la nuova Ford Edge 2019 non è difficile: nuovi sono i fari a led anteriori, ora adattivi, e la calandra che si è allungata. Ma se proprio non volete sbagliarvi allora osservate il lato b. Sulla nuova Edge manca la banda luminosa che univa i fanali posteriori

PICCOLI RITOCCHI Gli interni hanno guadagnato una plancia leggermente modificata visto che è sparita la grossa leva del cambio automatico in funzione della nuova rotella in stile Jaguar. Rinnovato anche l'infotainment che mantine la diagonale da 8 pollici ma è compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e ha un tocco più rapido e veloce nel passare da un menù all'altro. 

GUIDA SEMIAUTONOMA Ma la vere grandi novità della Ford Edge 2019 si concentrano sottopelle. Mi riferisco al Co-Pilot 360 mutuato dalla nuova Ford Focus. In questo modo la pletora di assistenti alla guida diventa pressoché infinita. Arrivano la frenata automatica con riconoscimento dei pedoni, l’ausilio al mantenimento di corsia, il sistema anti-colpo di sonno, l’Esp con controllo elettronico del rollio e della velocità in curva, nonché il limitatore di velocità adattativo (sfrutta la telecamera che rileva i segnali stradali e li mostra nel cruscotto). 

TANTA SICUREZZA Ma non è finita qui perchè si aggiungono anche l'avviso di traffico trasversale in arrivo, il sistema che aiuta a evitare un ostacolo improvviso e a quello che limita le conseguenze di collisioni secondarie attivando i freni dopo un primo impatto. E' disponibile anche il cruise control adattativo con funzione Stop&Go, per le versioni con cambio automatico, che interagisce con il mantenimento di corsia. 

QUI MOTORI Per la Edge si parla solo di gasolio. C'è un moderno quattro cilindri 2.0 litri EcoBlue sovralimentato e in regola con la normativa sulle emissioni Euro 6d-Temp. Due le potenza: 190 cavalli e biturbo da 238 cavalli. Notevoli i valori di coppia: 400 Nm nel primo caso e 500 Nm con il motore più potente.

QUI PREZZI Non costa poco la Ford Edge. Il listino parte da 50.400 euro (per il 190 CV con cambio manuale in allestimento Titanium, fino a 60.900 per la Vignale con il diesel più potente da 238 CV e cambio automatico a 8 rapporti. Nel mezzo si pone la ST-Line che sarà la più venduta in Italia. Da tenere a mente che in questo periodo Ford sta applicando una serie di forti sconti che abbassano di molto il prezzo di partenza. 

 

 

 

 

BORN IN THE USA Sapete dove la fabbricano? E’ sviluppata negli USA e prodotta in Canada. Una premessa doverosa per farvi capire la sua filosofia. Perché il bello della Edge è che ti avvolge in u'atmosfera ovatta. L'insonorizzazione è curatissima, la Edge è una delle auto (di questa categoria) più silenziose che abbia mai guidato. I doppi vetri di serie isolano alla perfezione da qualisiasi fruscio dell'aria. Non solo a velocità codice ma a qualsiasi andatura. 

PAROLA D'ORDINE: COMFORT Ci si sente coccolati da sedili comodi, riscaldati e ventilati. Percepisco una migliore cura generale nell’assemblaggio rispetto alla prima versione, anche se a conti fatti, l'arredamento non è cambiato. La Edge non tradisce le attese quanto a comfort, che è sempre di alto livello. Insomma il relax regna sovrano anche quando si sta viaggiando ben oltre il limite autostradale. 

BELLA SPINTA Sono alla guida della versione più potente, quella con il diesel da 238 cavalli. Esente dalla benché minima vibrazione, questo motore sfodera una progressione notevole, soprattutto dai 2000 giri. La coppia è di quelle importanti. 500 Nm ma la festa termina poco sopra i 4.300 giri. Ad ogni modo la spinta è sempre fluida e lineare grazie anche al nuovo cambio automatico a 8 rapporti che spara una marcia dietro l'altra con grande puntualità, senza incertezze. Il livello di insonorizzazione è cosi ben a punto che anche in fase di accelerazione la quiete di bordo non è mai compromessa. Merito anche del Active Noise Control, che come le cuffie antiruome, riduce tramite la rumorosità interna. 

INASPETTATA AGILITA' Come si guida la nuova Edge? E' chiaro che la massa superiore alle 2 tonnellate non è quanto di meglio per assecondare una guida agile e veloce ma non è quello che vuole offrire la Edge. Il suo sangue americano si vede nella guida rilassata e riposante della Edge. Non pensate però a un carrozzone su ruote. Lo sterzo variabile permette di dare meno angolo nelle curve strette. Si riscopre, così, un anteriore preciso e fedele in inserimento di curva. 


TAGS: ford suv 2019 ford edge st

Prova su strada
Ford Edge 2019: viaggi in prima classe ora con il Co-Pilot 360

Alla guida delle versione ST-Line con il diesel da 238 cv

1 18
Animali in auto | Video
Nuova Ford Focus wagon: a prova di amici a quattro zampe

L'auto per viaggiare in sicurezza con il proprio cane a bordo

1 4
Novità auto
Ford Mustang ibrida: c'è un V8 sotto il cofano?

Spuntano i brevetti di un ibrido con motore a 8 cilindri

2
Back To Top