Logo MotorBox
Renault Austral E-Tech Alpine: prova, opinioni, consumi, prezzi
Day by day

Renault Austral E-Tech: il SUV della Régie ibrido e sportivo a modo suo


Avatar di Alessandro Perelli , il 28/02/23

11 mesi fa - La prova del nuovo SUV francese che stupisce per guidabilità e comfort

Lo sport utility Renault con motore full-hybrid sorprende per piacere di guida e comfort complessivo. Le nostre impressioni dopo la prova

NELLA JUNGLA DEL SEGMENTO C-SUV Se metto insieme i termini “SUV” e “Segmento C” sono sicuro di non sbagliare, salvo imprevisti. Una nicchia di mercato fra le più vivaci e combattute, popolata tanto da brand premium, quanto generalisti e – chiamiamoli – “low cost”. Siamo nel territorio dei 4,5 metri di lunghezza, dove di esemplari se ne contano davvero tanti. Un territorio dove anche Renault dice la sua con modelli che si sono ritagliati una bella fetta di preferenze fin da una quindicina d’anni fa con la Koleos del 2008, che ha ceduto il testimone alla Kadjar a cavallo tra il 2015 e il 2016. L’ultima arrivata nella grande famiglia dei SUV della Régie si chiama Austral e oggi saliamo a bordo della versione top di gamma, la Iconic Esprit Alpine con il motore E-Tech full-hybrid da 199 CV.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: la prova del SUV ibrido francese Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: la prova del SUV ibrido francese

STILE MODERNO ISPIRATO AL MOTORSPORT

Lo sport utility francese è fresco di debutto, sono passati pochi mesi dal lancio, e a Motorbox abbiamo colto l’occasione per metterlo subito a confronto con due potenziali rivali come la sempreverde Nissan Qashqai e l’arrembante Toyota Corolla Cross. Un bel testa a testa fra te modelli di sicuro successo, assimilabili per numerose caratteristiche, ma divisi da una motorizzazione full-hybrid interpretata in modi differenti. Delle tre l’Austral mi ha subito colpito per il suo stile muscoloso e moderno. Se Nissan punta su linee più spigolose e Toyota sull’equilibrio complessivo, la francese spicca anche grazie alla colorazione bicolore grigia satinata con il tetto nero. Ok, ammetto che si è giocata subito le carte migliori con questa sfumatura “modaiola”, ma anche il muso massiccio, i fianchi larghi e i dettagli high-tech come i fari a LED (qui Matrix LED in optional a 1.000 euro), hanno contribuito a farmela piacere subito. Aggiungo al mio personale “pacchetto design” il cofano con le due piccole gobbe, i cerchi in lega leggera da 20”, l’originale illuminazione posteriore, i paraurti esclusivi di questo allestimento e le finiture nero lucido, che giustificano tutta la sportività del logo Alpine sui parafanghi. Un bel mix fra eleganza e dinamismo, che il SUV francese riesce a esprimere in maniera naturale, senza eccessi. Insomma, voto più al look della Austral di questa prova.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: profilo muscoloso ma equilibrato e piacevole Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: profilo muscoloso ma equilibrato e piacevole

MIX EQUILIBRATO FRA LUSSO E SPORTIVITÀ

Come fuori, anche l’abitacolo riflette l’ispirazione al motorsport del SUV francese. Tuttavia, appena a bordo, mi sono piaciuti innanzitutto lo spazio e la piacevole luminosità che regala il tetto panoramico opzionale (1.000 euro). Nei 4,51 metri di lunghezza si sta belli comodi anche in cinque e il baule (430/1.455 litri) è il più capiente, se paragonato a Nissan e Toyota di cui sopra. In più, il divanetto scorrevole mi dà un bel jolly nel caso mi serva più spazio per chi si siede dietro oppure le valigie. I rivestimenti dei sedili con tessuto tecnico e Alcantara sono tra i miei preferiti per qualità e praticità: né troppo caldi in estate, né troppo freddi in inverno, anche se questo modello mette tutti d’accordo aggiungendo il riscaldamento delle poltroncine oltre alle regolazioni elettriche e il massaggio per il guidatore.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: l'abitacolo moderno e di ottima qualità Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: l'abitacolo moderno e di ottima qualità

QUALITÀ PERCEPITA MOLTO ALTA E se mi soffermo sui dettagli, non posso che notare il lavoro di fino degli stilisti Renault, che hanno trovato il giusto bilanciamento per sottolineare il piacere di stare a bordo. Lo hanno fatto accoppiando alla perfezione tutti gli elementi (non si sente uno scricchiolio), rivestendoli nuovamente con l’Alcantara, che trovo replicata sulla plancia, sui pannelli porta e sul volante e inserendo le luci multicolor nei punti strategici per evidenziare come qualità e look convivono perfettamente. Ho trovato originale il maniglione scorrevole sulla consolle centrale. All’inizio mi è sembrato eccessivo nelle dimensioni, ma dopo un attimo ne ho apprezzato la praticità per appoggiare la mano e usare i tasti del climatizzatore oppure sfiorare il touchscreen del sistema multimediale.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: l'appoggiamano scorrevole con la ricarica wireless Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: l'appoggiamano scorrevole con la ricarica wirelessTANTE LUCI E QUALCHE OMBRA NELL’EROGNOMIA Un po’ nascosto c’è anche un supporto per riporre il telefono in verticale, ma se lo appoggio, lo schermo rimane parzialmente coperto. Meglio posarlo sulla piastra della ricarica wireless, che è appena dietro il maniglione. Invece, non riesco a digerire i tre satelliti dietro il volante per comandare il cambio, i tergicristalli e le regolazioni autoradio. Trovo che ce ne sia almeno uno di troppo e mi è capitato di azionare le spazzole quando volevo inserire la retromarcia. Voto positivo alle 4 prese USB e ai numerosi vani portaoggetti (complessivamente fino a 35 litri), davvero utili per svuotare le tasche e sistemare tutto con ordine. Quindi, anche qui un bel risultato per accordare soluzioni furbe e… analogiche con la tecnologia digitale “user friendly”, poiché ci sono tanti comandi, ma facilmente gestibili dopo un pizzico di tirocinio.

CON GOOGLE LA VITA È PIÙ FACILE

Tuttavia, appena seduti, l’occhio cade subito sul mega impianto digitale Open R compatibile con Apple CarPlay e Android Auto e con i due display per cruscotto e sistema infotainment da 12” e 12,3” incorniciati a “L”. L’effetto wow è garantito e non si ferma alla scenografica presentazione, poiché è lo strumento principale per interagire – sottolineo, facilmente – con i servizi di bordo dell’Austral. Dal display verticale posso richiamare le funzioni principali attraverso le icone, ma se non ho voglia di alzare neppure un dito, dialogo vivavoce con il “maggiordomo di bordo” di Google Assistant, che qui controlla anche la climatizzazione, lo sbrinamento dei vetri e la regolazione dei drive mode, oltre a telefonate, messaggi, musica e la ricerca sul Web. Va da sé che c’è anche l’app per smartphone My Renault, con la quale si accede a una serie di servizi per la gestione da remoto dell’Austral. Insomma, un pacchetto completo per non dover fare altro che porre attenzione alla guida e godersi il SUV su strada.

VEDI ANCHE



Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: il touchscreen da 12'' dell'infotainment Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: il touchscreen da 12'' dell'infotainment

UN SUV SVELTO E CONFORTEVOLE

Ho guidato l’Austral durante la comparativa sport utility e nei giorni successivi ricavando un quadro abbastanza completo sulle sue performance. Innanzitutto, facciamo una breve analisi tecnica. Siamo di fronte alla versione con motore 3 cilindri turbo-benzina di 1,2 litri da 131 CV e 205 Nm al quale si aggiunge l’unità elettrica da 50 kW (68 CV) e altri 205 Nm, alimentata da una batteria da 2 kWh/400V. La potenza complessiva è di 199 CV per una coppia motrice di 205+205 Nm. Il SUV monta, poi, un cambio automatico Multi-Mode, che utilizza in maniera autonoma quattro rapporti per il motore convenzionale e due rapporti per quello elettrico, per 15 combinazioni di funzionamento. Completano il pacchetto tecnico di questo modello quattro profili di guida, dal più sportivo al più “risparmioso” a cui si aggiunge l’asse posteriore sterzante 4Control Advanced (opzionale 1.500 euro). Una scheda tecnica completa, che si riflette in un bel piacere di guida e che significa una velocità massima di 175 km/h e un'accelerazione sullo 0-100 orari di 8,4 secondi.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: un SUV brillante e piacevole da guidare Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: un SUV brillante e piacevole da guidareIL MOTORE ELETTRICO AIUTA MOLTO La Austral E-Tech parte sempre in elettrico, è molto silenziosa e mostra un comportamento equilibrato grazie alla prontezza della sua powerunit, che spinge con vigore e allunga con buona costanza. Appena possibile, come in città, diventa quasi una sfida usare l'unità elettrica per muoversi e ''giocare'' con le palette al volante per aumentare la rigenerazione della batteria in decelerazione. Così posso alimentare la mia guida elettrica per risparmiare qualcosa di benzina. Tuttavia, la ridotta capacità della batteria non fa miracoli e basta un colpo di acceleratore per far abbassare la riserva di elettroni e tornare in gioco il tre cilindri. Il cambio elimina il fastidioso effetto “elastico” dei variatori tipo CVT, ma i passaggi marcia tolgono un pizzico di fluidità alla guida e alla prontezza di risposta in piena accelerazione. Poco male, poiché il SUV mi ripaga con una bella agilità complessiva. In città e nelle manovre a bassa andatura si trova a suo agio, nonostante dimensioni e mole (1.517 kg o.d.m.). Merito delle ruote posteriori, che sterzano in controfase rispetto a quelle anteriori, da rendere un parcheggio angusto un affare da… neopatentati. Al contrario, in velocità, l’asse sterza in fase, per regalarmi una maggiore precisione di guida. Prese le misure, ho apprezzato molto il sistema, grazie a un buon feedback al volante, che mi comunica bene quello che passa sotto le ruote.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: consuma poco e offre buone prestazioni Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: consuma poco e offre buone prestazioniCOMFORT DA PRIMA DELLA CLASSE Le sospensioni contribuiscono a sostenere l’assetto del SUV, ma soprattutto offrono un ottimo comfort filtrando i colpi del pavé e dell’asfalto più rovinato. Anche l’azione dei freni è energica, inoltre posso incrementare l’effetto rigenerativo attraverso i paddles al volante per velocizzare la ricarica della batteria. Batteria che, tutto sommato, svolge bene il suo compito di aiutare il motore endotermico; infatti, nel faccia a faccia con le ''campionesse del risparmio'' Nissan e Toyota, la francese si è difesa con 4,8 litri/100 km in città, 4,5 litri/100 km in extraurbano e 6,7 litri/100 km in autostrada.

SUITE COMPLETA DI ADAS

Lato sicurezza e sistemi di assistenza, l’Austral di questa prova è la più completa oggi a listino. Tra gli altri, di serie, è equipaggiata con tutti gli ADAS per la guida assistita di livello 2 come il cruise control adattivo Stop & Go, il monitoraggio dell’angolo cieco, il mantenitore di corsia e il riconoscimento dei segnali stradali a cui aggiunge le telecamere di parcheggio a 360° e l’avviso di ostacoli in retromarcia. Sistemi sofisticati, che interagiscono fra loro in maniera eccellente e intervengono in modo mirato ed efficace.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: per la sicurezza, i fari Matrix LED Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: per la sicurezza, i fari Matrix LED

COSTA UN PO', MA HA TUTTO QUELLO CHE SERVE

Alla lunga lista di accessori per la sicurezza, si somma quella per il comfort dove, oltre a quelli già citati, spiccano l’head-up display (600 euro), l’hi-fi Harman Kardon da 450W (900 euro), il sistema keyless, gli interni esclusivi Alpine, il parabrezza riscaldabile (200 euro), le finiture sportive e la carrozzeria bi-colore (850 euro). La Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine attacca a 44.000 euro. L’esemplare della prova, praticamente full optional, tocca quota 50.200 euro e per una E-Tech 200 CV in allestimento base si parte da 39.500 euro.

Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: allestimento sportivo e praticamente full optional Renault Austral E-Tech Iconic Esprit Alpine: allestimento sportivo e praticamente full optional

SCHEDA TECNICA  

Motore turbo-benzina full-hybrid, 1.199 cc, 3 cilindri
Potenza di sistema 199 CV
Coppia massima 205+205 Nm
Prestazioni Vel. Max. 175 km/h | 0-100 km/h in 8,4 sec. 
Trazione Anteriore
Cambio Automatico Multi-Mode
Dimensioni 4,51 x 1,84 x 1,64  m
Posti 5
Peso in ordine di marcia  1.517  kg
Bagagliaio  Da 430 a 1.455 litri
Consumi (misto WLTP) 4,6 litri/100 km
Emissioni CO2 (WLTP) 109 g/km
Prezzo A partire da 44.000 euro

Pubblicato da Alessandro Perelli, 28/02/2023
Tags
Gallery
Listino Renault Austral
Allestimento CV / Kw Prezzo
Austral 1.2 Mild Hybrid 130 CV evolution 130 / 96 33.200 €
Austral 1.3 Mild Hybrid 160 CV AT techno 158 / 116 36.200 €
Austral 1.3 Mild Hybrid 160 CV AT techno esprit Alpine 158 / 116 37.700 €
Austral 1.2 E-Tech Full Hybrid 200 CV AT techno 130 / 96 39.700 €
Austral 1.2 E-Tech Full Hybrid 200 CV AT techno esprit Alpine 130 / 96 41.200 €
Austral 1.2 E-Tech Full Hybrid 200 CV AT iconic 130 / 96 43.200 €
Austral 1.2 E-Tech Full Hybrid 200 CV AT iconic esprit Alpine 130 / 96 44.200 €

Per ulteriori informazioni su listino prezzi, caratteristiche e dotazioni della Renault Austral visita la pagina della scheda di listino.

Scheda, prezzi e dotazioni Renault Austral
Vedi anche