Fordzilla Extreme P1, auto di esport diventa realtà. Il prototipo
Videogame

Fordzilla P1, l’auto da corsa nata dai videogame diventa reale


Avatar di Claudio Todeschini , il 18/12/20

11 mesi fa - Fordzilla Extreme P1, l’auto degli esport diventa realtà. Il prototipo

Sviluppata dagli ingegneri Ford con la collaborazione dei gamer su Twitter, la Extreme P1 è diventata un prototipo in scala 1:1 (ma senza motore)

CREATA DAI GAMER Il processo che ha portato alla creazione della Fordzilla Extreme P1 è senza dubbio originale, e non privo di un certo fascino: annunciato lo scorso marzo, ha coinvolto i videogiocatori su Twitter tramite una serie di sondaggi e domande, che permettevano di scegliere una tra le diverse opzioni proposte dalla casa dell’Ovale Blu. Ruote scoperte sì/no, posizione di guida centrale sì/no, motore posteriore sì/no ecc. 

ANCHE DAL VERO In base alle risposte così ottenute, e che hanno coinvolto quasi 250mila persone (tra cui il sottoscritto, che si è divertito a prendere parte all’iniziativa) i progettisti andavano avanti con i lavori. Il risultato è la Fordzilla P1 che potete ammirare in questa galleria fotografica. Ford però è andata oltre, e ha realizzato un modello - non funzionante - in scala 1:1 della Fordzilla P1.

Fordzilla P1: visuale posteriore Fordzilla P1: visuale posteriore

VEDI ANCHE



COME UN JET Il design esterno è opera dello stilista Arturo Ariño, e presenta una struttura monoscocca parzialmente coperta da una calotta trasparente in stile jet, che protegge pilota e co-pilota. La parte anteriore dell’auto è scolpita e futuribile, con i fari a LED che corrono verticalmente, lungo i parafanghi che coprono le ruote, uniti da una sottile striscia luminosa sopra il grande diffusore centrale. Più tradizionalmente corsaiola la parte posteriore dell’auto, quasi interamente esposta, le ruote parzialmente coperte davanti, e un sottilissimo estrattore dell’aria.

Fordzilla P1: visuale di 3/4 posteriore Fordzilla P1: visuale di 3/4 posteriore

QUANTO È GRANDE Le dimensioni della supercar Team Fordzilla P1 sono:

  • Lunghezza: 4.731 mm
  • Larghezza: 2.000 mm
  • Altezza: 895 mm
  • Ruote anteriori: 315 x 30 x r21 
  • Ruote posteriori: 355 x 25 x r21

ABITACOLO MINIMAL Gli interni, progettati dal designer Ford Robert Engelmann, sono naturalmente ridotti all’essenziale. Il pilota ha a disposizione una serie di LED per gli aggiornamenti sulla condizione della pista, e sul volante c’è uno schermo che mostra i dati dell’auto e le informazioni dal muretto box.

Fordzilla P1: l'abitacolo Fordzilla P1: l'abitacolo

DETTAGLI DA GAMER Vista la peculiare collaborazione che ha portato alla creazione di quest’auto, non potevano mancare piccoli dettagli che solo gli appassionati di videogame possono capire: sul pavimento di fronte al sedile del co-pilota c'è un messaggio AFK (Away From Keyboard), usato per dire che in quel momento si è lontani dalla postazione di gioco. Sugli estrattori posteriori troviamo invece le scritte #levelup e #liftoff. Da ultimo, sullo spoiler anteriore è inciso il messaggio GLHF (Good Luck, Have Fun).

Fordzilla P1: un particolare dello spoiler posteriore Fordzilla P1: un particolare dello spoiler posteriore

E L’AUTO VIRTUALE? Il prototipo in scala 1:1 è stato realizzato in sole sette settimane da un team di persone sparse in cinque diversi paesi e che, per le restrizioni della pandemia, ha lavorato a distanza. Un piccolo record anche questo. Restrizioni sanitarie permettendo, nel 2021 la Fordzilla P1 viaggerà per tutta Europa, da un evento esport all’altro. Resta invece da capire il destino della P1 virtuale: entrerà in un videogioco? Quale?


Pubblicato da Claudio Todeschini, 18/12/2020
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox