SUPERBIKE 2016

SBK Imola: La Ducati di Chaz Davies sbanca il sabato con pole e vittoria in gara 1


Avatar di Federico  Maffioli , il 30/04/16

5 anni fa - Chaz Davies primo in gara uno davanti alle Kawasaki ufficiali di Rea e Sykes

SBK 2016, Imola: Chaz Davies sbanca il sabato con pole e vittoria in gara uno!

SUPERPOLE Il fatto che la Ducati di Chaz Davies fosse molto competitiva qui ad Imola, lo avevamo visto già ieri, ma il giro veloce fatto in superpole dal pilota inglese è stato fantastico, con un crono di 1.45.598 la Ducati numero sette si piazza sulla prima casella in griglia di partenza ed è l’unico dei piloti in pista oggi a scendere, e non di poco, sotto il muro dell’1.46. Il compagno di squadra del Team Ducati Aruba.it Davide Giugliano conquista la seconda casella e si presenta al parco chiuso con un bel sorriso confortante. Terzo miglior crono, invece per Jonathan Rea, davanti al compagno di squadra Tom Sykes, quarto, a solo tre millesimi da Campione in carica. In Seconda fila ci sono anche l’Aprilia di Lorenzo Savadori, quinto in ritardo di soli due decimi esatti dalla Kawasaki numero 66, e la Bmw dell’ottimo Jordi Torres, sesto. Settima posizione per Leon Camier che continua il trend positivo qui ad Imola con la sua MV Agusta. Markus Reiterberger e Nicky Hayden chiudono la terza fila rispettivamente in ottava e nona posizione, con l’ex iridato Motogp che si piazza in griglia davanti al compagno di squadra Michael van der Mark undicesimo. Bene anche per Matteo Baiocco, decimo e dita incrociate per Sylvain Guintoli, fuori dai giochi per una brutta caduta durante ad inizio qualifiche. Per lui, si prospetta uno stop molto lungo a causa delle fratture riportate.

ITALIAN ARROW In gara uno non c’è storia e la Ducati di Chaz Davies passa prima sotto la bandiera a scacchi con quasi tre secondi e mezzo di vantaggio sulla Kawasaki di Jonathan Rea. Quest’anno la Ducati è migliorata molto e se a questo aggiungiamo l’ottimo stato di forma del pilota inglese il binomio è imbattibile. Ancora giù dal podio, invece, Davide Giugliano che dopo superpole sembrava poter essere molto competitivo anche in  gara, ma chiude solo quinto a quasi venti secondi dal compagno di squadra.

VEDI ANCHE



ONDA VERDE Le due Kawasaki ufficiali di Jonathan Rea e Tom Sykes chiudono gara uno rispettivamente in seconda e terza posizione dopo una seconda parte di gara gara praticamente in solitaria una dietro l’atra in tandem senza mai sorpassarsi. La Kawasaki numero uno parte molto bene e prova a rimanere dietro a Chaz Davies fino all’ottavo giro, poi sbaglia alla Tosa e rientra in pista a quattro secondi e mezzo dalla Ducati numero 7.  

NON SI FANNO SCONTI Il team Althea Bmw festeggia gara uno a metà, con Jordi Torres che conquista un’ottima quarta posizione e Markus Reiterberger che invece passa sotto la bandiera a scacchi in tredicesima posizione. Il livello della S 1000 RR ad Imola è alto e lo spagnolo si trova particolarmente bene su questo tracciato, anche la Bmw numero 21 ha un grande potenziale qui, ma Reiterberger paga molto caro l’errore alla Villeneuve. Senza lo sbaglio, avrebbe potuto stare con il compagno di squadra, aspettiamo di vederla in pista domani.

SALTO IN AVANTI Bene anche per Leon Camier, che chiude gara uno in sesta posizione davanti alla Honda ufficiale di Michael van der Mark settimo e dietro alla Ducati di Davide Giugliano quinto, ma solo per un errore a fine gara. Migliora molto Lorenzo Savadori, ottavo all’arrivo, ma quinto nei primi cinque giri e costretto a rallentare per problemi di usura alla gomma posteriore di un’Aprilia ancora non al cento per cento su questo tracciato. Chiude la lista dei primi dieci al traguardo Xavi Fores con la sua Ducati del team Barni.

COSI AL TRAGUARDO Questo l’ordine di arrivo in gara uno ad Imola: 1) Chaz Davies, Ducati; 2) Jonathan Rea, Kawasaki; 3) Tom Sykes, Kawasaki; 4) Jordi Torres, Bmw; 5) Davide Giugliano, Ducati; 6) Leon Camier, Mv Agusta; 7) Michael van der Mark, Honda; 8) Lorenzo Savadori, Aprilia; 9) Nicky Hayden, Honda; 10) Xavi Fores, Ducati; 11) Alex Lowes, Yamaha; 12) Matteo Baiocco, Ducati; 13) Markus Reitergberger, Bmw; 14) Joshua Brookes, Bmw; 15) Alex De Angelis, Aprilia; 16) Josh Hooks, Kawasaki; 17) Karel Abraham, Bmw; 18) P. Szkopek, Bmw. NON CLASSIFICATI: Al Sulaiti, Kawasaki; Dominic Schmitter, Kawasaki; Peter Sebestyen, Yamahaq. NON PARTITI: Sylvain Guintoli, Yamaha.


Pubblicato da Federico Maffioli, 30/04/2016
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox