SUPERBIKE 2016

SBK 2016: ad Imola Ducati gioca in casa, Jonathan Rea l'uomo da battere


Avatar di Federico  Maffioli , il 28/04/16

5 anni fa - Ad Imola Jonathan Rea è il favorito, ma le Ducati giocano in casa

SBK 2016, Imola: Ducati è pronta alla riscossa!

VECCHIA SCUOLA Il quinto round 2016 della Superbike si corre ad Imola sul circuito Enzo e Dino Ferrari, pista di casa per la Ducati, che con 13 vittorie qui detiene il record di successi nel Mondiale dedicato alle derivate dalla serie. Anche se la Casa di Borgo Panigale è quella con il maggior numero di coppe esposte in bacheca, qui non sale sul primo gradino del podio dal 2012 e negli ultimi due anni il primo appuntamento italiano della SBK è stato dominio assoluto di Jonathan Rea, vincitore delle ultime quattro gare, due con Honda nel 2014 e due con Kawasaki l’anno scorso. Questo tracciato è molto tecnico e impegnativo, “vecchia scuola” come dicono i piloti, con molte staccate e ripartenze. Per far bene è indispensabile essere costanti, molto precisi e trovare il setting adeguato su questo asfalto sarà fondamentale.

TRIBUNA DUCATI Dopo la gara di Assen le rosse sono in cerca di riscatto e hanno un ottimo potenziale per far bene. Chaz Davies dovrà cercare di recuperare punti importanti sul leader di classifica Jonathan Rea vincitore di entrambe le gare ad Assen, cancellando il 2015 dove il vice campione in carica fu costretto al ritiro sia in gara uno sia in gara due per problemi tecnici. Il suo compagno di squadra nel team Ducati Aruba.it Davide Giugliano ama particolarmente questa pista, qui è sempre andato forte e l’anno scorso, oltre a partire dalla pole, riuscì a salire sul podio. L’italiano è molto competitivo e qui potrà contare anche sul calore del pubblico, numerosissimo, soprattutto in tribuna Ducati che quest’anno vorrà festeggiare al meglio il suo novantesimo compleanno!

TERRA DI CONQUISTA Anche il campione in carica Jonathan Rea ama particolarmente questa pista e l’atmosfera unica che si respira ad Imola. La Kawasaki numero uno proverà a confermare il suo record di successi qui, cercando la fuga in classifica generale. Il suo compagno di squadra Tom Sykes non sarà da meno, visto che nelle ultime sei gare corse ad Imola i vincitori sono sempre stati gli attuali piloti del team KRT. Anche il numero 66 detiene parecchi record qui, come il primato assoluto di sette podi e tre pole position. Insomma, se Sykes riuscirà ad arrivare primo alla Villeneuve, per gli altri non sarà tanto facile prenderlo.

ULTIMA SPIAGGIA Sylvain Guintoli e Alex Lowes arrivano ad Imola con un pesante distacco in classifica generale. I due piloti Yamaha possono contare sul fatto di aver ben figurato qui in passato, ma le due R1 corrono per la prima volta su questo tracciato. La squadra dovrà cercare a tutti i costi di riuscire ad esprimere un potenziale fino ad oggi visto solo sul giro secco e mai competitivo in gara. Fallire qui, al quinto dei quattordici round previsti in calendario, sarebbe un duro colpo e riuscire a contrastare avversari come Aprilia e BMW, sempre più in crescita, sarà fondamentale.

INCOGNITE L’anno scorso il circuito italiano non è stato particolarmente propizio alla Honda, con Michael van der Mark che chiuse settimo gara uno e finì fuori dai giochi in gara due. L’olandese, comunque, ha già vinto qui nel 2014 in Supersport e quest’anno è molto più competitivo, ma bisognerà vedere come si comporterà la sua Honda soprattutto nelle curve più lente. Tutto nuovo, invece, per Nicky Hayden che dovrà cercare di imparare velocemente una pista molto impegnativa e tecnica.

SEGNALI POSITIVI In Casa Iodaracing Aprilia, Lorenzo Savadori proverà a confermare il trend positivo visto ad Assen, su una pista, quella di Imola, che l’italiano conosce molto bene e su cui l’anno scorso vinse in Stock 1000. In forse la partecipazione del suo compagno di squadra Alex De Angelis, che spera di riuscire a correre questo fine settimana, ma ancora non al cento per cento a livello fisico. Segnali positivi anche per Leon Camier, pilota del Team MV Agusta, che arriva ad Imola competitivo e in cerca di replicare l’ottima prestazione olandese.

PRESUPPOSTI DIVERSI Le quattro BMW S1000 RR che scenderanno in pista ad Imola arrivano da presupposti molto differenti. Da una parte i due piloti dell’esordiente Team Milwaukee, Josh Brookes e Karel Abraham, che correranno su una pista praticamente sconosciuta (solo Brookes ha già corso qui una gara) e si troveranno di fronte ad una fine settimana tutto in salita. Dall’altra l’esperienza del Team Althea, che qui è di casa e potrà contare sia sullo spagnolo Jordi Torres, che qui l’anno scorso all’esordio fece terzo con l’Aprilia, sia su Markus Reiterberger che in Stock 1000 su questo tracciato ha sempre fatto bene.

ORARI IN TV Il quinto round del Mondiale Superbike ad Imola verrà trasmesso in diretta dalle Reti Mediaset ed Eurosport con la seguente programmazione:

VEDI ANCHE



SABATO 30 APRILE

MEDIASET:

8:40 terza sessione prove libere solo su Italia 2

10:15 Superpole 1 e Superpole 2 solo su Italia 2

12:30 collegamento per Gara 1 (partenza alle 13:00) su Italia 2 e Italia 1

EUROSPORT:

13.00 Gara 1 su Eurosport 2, con replica alle 18:30 su Eurosport

DOMENICA 1 MAGGIO

MEDIASET:

9:25 Warmup solo su Italia 2

13:00 Gara 2 su Italia 2 e Italia 1

EUROSPORT:

13.00 gara 2 in diretta solo su Eurosport, con replica alle 18:00

21:30 replica Gara 2 su Eurosport 2 


Pubblicato da Federico Maffioli, 28/04/2016
Vedi anche
Logo MotorBox