Autore:
Federico Maffioli

 

SENSAZIONI A CALDO Come si pensava, le condizioni climatiche hanno influenzato i primi tempi ufficiali a Phillip Island. La prima sessione di prove si è chiusa con il miglior tempo di 1’:31.543 fatto registrare da Tom Sykes con 18 gradi di temperatura ambiente. La seconda sessione, con 21 gradi, ha penalizzato le Kawasaki, poco a loro agio in questo circuito e più concrete in condizioni meno soleggiate. Risultato: il francese Sylvain Guintoli ha girato con la sua Yamaha in 1’:30.865, l’unico dei piloti a scendere sotto il muro dell’1.31. Molto bene anche il giovane alfiere Honda Michael van der Mark, che ha chiuso con il best lap di 1’:31.249, piazzandosi sempre davanti al suo compagno di squadra Nicky Hayden che ha concluso con il sesto tempo. Terzo crono, invece, per il Campione in carica Jonathan Rea, che ferma il cronometro sull’1’:31.324, rimanendo comunque il più competitivo a livello di passo gara.

DAMMI IL CINQUE Sorprende in positivo Leon Camier che ha girato con la sua MV Agusta F4 in 1’:31.445, davanti ai due piloti Ducati Davide Giugliano e Chaz Davies, rispettivamente settimo ed ottavo. Entrambi, però, più concentrati a lavorare sul passo gara che sul tempo da pole, che si decreterà in Superpole questa notte.

11 IN 1 Di fatto i tempi registrati nelle prime due sessioni di prove cronometrate sono molto vicini e ci sono ben undici piloti racchiusi in un solo secondo. Grande prestazione di Lorenzo Savadori in sella all’Aprilia del Team Iodaracing: nono a otto decimi e mezzo da best lap di Guintoli. Ottimo anche il giovane Reiterberger, pilota BMW Althea, che con il decimo miglior tempo, il 1’:31.792 ottenuto nelle FP1, entra direttamente in Superpole 2.

BUON COMPLEANNO Il sammarinese Alex De Angelis, invece, ancora non si è ripreso completamente a livello fisico ed ha chiuso la giornata di prove libere festeggiando il compleanno in sedicesima posizione.

SELEZIONE ALL’INGRESSO I tempi registrati nei due turni di prove libere cronometrate valevano per accedere direttamente in Superpole 2. I dieci migliori saranno quindi: Sylvain. Guintoli, Michael van der Mark, Jonathan Rea, Tom Sykes, Leon Camier, Nicky Hayden, Davide Giugliano, Chaz Davies, Lorenzo Savadori e Markus Reiterberger. Per tutti gli altri piloti appuntamento in Superpole 1 per giocarsi l’ultima possibilità di conquistare la prima posizione in griglia di partenza.

GLI ORARI ITALIANI L’ultima sessione di prove libere, non valevole però per la Superpole, inizierà questa notte alle 00:20. Superpole 1 partirà alle 2:30 e subito dopo ci sarà Superpole 2 alle 2:55. Come da nuovo regolamento, nella giornata di Sabato si correrà Gara 1: partenza alle 5:00 di notte, sempre ora italiana.

DOVE VEDERE LA SUPERBIKE Il primo round del mondiale SBK sarà visibile in diretta sulle reti Mediaset Italia 1 ed Italia 2, con la replica di Gara 1 alle 13:45 di Sabato 27 febbraio. Domenica 28 Febbraio, invece, sarà possibile vedere Gara 2 sempre la notte alle 5:00 con replica alle 13.45. Eurosport trasmetterà invece alle 4.30 di sabato 27 la differita della Superpole, alle 5:00 la diretta di Gara 1 e Domenica 28, sempre alle 5:00, la diretta di Gara 2 (in differita alle 23). 


TAGS: mv agusta nicky hayden rea yzf-r1 chaz davies Sylvain Guintoli superbike 2016 Davide Giugliano jonathan rea tom sykes Michael Van Der Mark Markus Reiterberger leon camier lorenzo savadori superbike australia Althea BMW Racing Team Iodaracing Team gp phillip island superbike circuito di phillip island Yamaha superbike MV Reparto Corse aprilia iodaracing