DAKAR 2017

DAKAR 2017: Toby Price mette il turbo nella seconda prova


Avatar Redazionale , il 04/01/17

4 anni fa - L'australiano ora comanda la classifica generale con 2'39'' di vantaggio

In sella alla sua KTM ha messo in riga un Walkner poi penalizzato per aver perso la tabella dei tempi

SI ENTRA NEL VIVO Dopo l'assaggio della prima prova, quasi fosse un warm-up, con la seconda la carovana della Dakar è entrata nel vivo dell'azione: il percorso previsto, di 803 km in totale dei quali 275 di prova speciale, ha portato i più grandi specialisti del Rally Raid da Resistencia a San Miguel de Tucuman. Una località già visitata in passato, ma raggiunta quest'anno attraverso un percorso del tutto inedito che permetterà di conoscere il famoso Chaco, una zona del tutto somigliante alla savana africana per gli ampi tratti erbosi e gli alberi maestosi.

VEDI ANCHE


SUPREMAZIA AUSTRALIANA Nella prima tappa si è mostrato fin troppo guardingo, ma anche la sua è stata una tattica per presentarsi al via del secondo appuntamento carico come una molla: ecco come il vincitore della scorsa edizione, Toby Price, ha voluto ribadire ancora una volta la propria leadership sulla concorrenza. Dopo una partenza a razzo, l'australiano ha raggiunto l'inizio della prova speciale con 19 secondi di vantaggio sulla Honda di Ricky Brabec, incrementati poi fino a 3'22'' sul secondo giunto al traguardo, il compagno di squadra Matthias Walkner. Il quale, al termine della giornata, si è visto comminare una penalità di 5 minuti per aver perso la tabella dei tempi, scivolando inesorabilmente in 13esima piazza e lasciando via libera sul podio provvisorio rispettivamente a Paulo Goncalves (Honda, +2'54'') e Sam Sunderland (KTM, +3'23''). Stessa penalizzazione ma per motivi differenti (eccesso del limite di velocità durante il trasferimento) anche per il nostro Alessandro Botturi, che esce così dalla top ten, mentre il francese de Soultrait ora è quarto a 3'41'' dalla vetta.


Pubblicato da Giulio Scrinzi, 04/01/2017
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox