"Valentino Rossi sceglie la Ducati!" Il team VR46 verso Borgo Panigale
MotoGP 2021

"Valentino sceglie la Ducati!" Il team VR46 di Rossi verso Borgo Panigale


Avatar di Simone Valtieri , il 18/05/21

4 mesi fa - Valentino Rossi vicinissimo ad annunciare l'accordo con Ducati per il VR46

Le ultime indiscrezioni riportano un Valentino Rossi deciso ad accordarsi con la Ducati per portare il suo team in MotoGP nei prossimi 5 anni

ROSSI & LA ROSSA! Il rasoio di Occam è quel principio che spiega come, tra varie ipotesi a parità di condizioni, è più probabile che si verifichi quella più semplice. E così dovrebbe avvenire con ogni probabilità anche nel caso di Valentino Rossi e del suo VR46 Team che dal 2022 al 2026 farà parte del Campionato del Mondo MotoGP. Tre erano le ipotesi sul piatto: Aprilia, Yamaha e Ducati, ma quest'ultima ha dalla sua un accordo già avviato con il team del Dottore, che da quest'anno sponsorizza la moto di suo fratello Luca Marini all'interno dell'Esponsorama Racing di Raul Romero. È questa l'ipotesi più probabile anche perché il manager spagnolo non ha ottenuto il rinnovo di contratto con la MotoGP lasciando una porta aperta a Borgo Panigale, con Rossi che si ritrova già con un piede a bloccarla.

VEDI ANCHE



ALTRE IPOTESI Le altre ipotesi sul piatto sarebbero Aprilia - ma anche qui il rasoio di cui sopra suggerisce che la soluzione più semplice sia quella di continuare con la Gresini Racing e affidargli il neonato team clienti - e soprattutto Yamaha, strada più complicata per via del fatto che il rinnovo della casa di Iwata con Petronas (compagnia petrolifera malese) per i prossimi cinque anni è in via di definizione, e che Rossi con il suo nuovo sponsor Saudi Aramco - gigante petrolifero arabo - sarebbe dovuto andare a spodestare il team per cui al momento sta correndo: un piccolo conflitto di interessi. Si è vociferato nei giorni scorsi che la casa giapponese avrebbe offerto uno sconto al team di Valentino se avesse scelto le sue moto, magari con un terzo team, ma probabilmente non andrà così. A scriverlo è La Gazzetta dello Sport, che anticipa la notizia sulla prima pagina odierna.

NODO PILOTI Nell'idea originaria del Dottore e del suo entourage, il team VR46 in MotoGP dovrebbe essere il punto d'arrivo finale per i giovani cresciuti nel vivaio, e chissà che grazie ai soldi di Saudi Aramco, non torni in futuro anche un team VR46 in Moto3, dopo che per accompagnare l'avventura del fratello in MotoGP aveva dovuto rinunciarci, conservando solo quello in Moto2. Attualmente il solito rasoio ci dice che Luca Marini conserverà il suo posto anche il prossimo anno in sella alla Ducati, e che la seconda moto sarà presa probabilmente da Marco Bezzecchi, impegnato al momento in Moto2 e con ambizioni di titolo (dovesse arrivare, la moto sarebbe quasi certamente sua). Anche qui ci, però, sono altre ipotesi sul piatto, anche se meno ''naturali'' rispetto alla promozione del ''Bez''. Una è che venga confermato Enea Bastianini, che incaso contrario potrebbe accasarsi altrove nel 2022, magari con Aprilia. L'altra è che Valentino sfrutti il suo stesso team per continuare a correre nel massimo campionato in prima persona, facendosi ingolosire dalla curiosità di provare una Ducati tanto più competitiva di quella che guidò lui stesso dieci anni or sono. Idea suggestiva, ma forse solo figlia della fantasia.


Pubblicato da Simone Valtieri, 18/05/2021

Tags
Gallery
Vedi anche
Logo MotorBox